Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Giorno dopo giorno..racconto il mio affido...

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Ciao a tutte. In effetti il piccolo ricerca molto il contatto e la carezza. Si vede che non ne ha ricevute molte in precedenza.

    Comment


    • Mila è una tenerezza questo piccolo ... E voi.❤️

      Comment


      • Ciao ragazze,
        Il piccolo è molto tenero e affettuoso, con le sue fragilità e le sue paure. Però ha anche un carattere ben deciso e sa ben quel che vuole

        Comment


        • Buongiorno ragazze
          sono incavolata con la tutela... scopro sempre le cose per caso, nessuno mi dice nulla e quando chiamo perché ho bisogno di loro una è in ferie, l'altra è impegnata, l'altra mi richiamerà. E intanto il tempo passa, la scuola sollecita, altri enti medici richiedono documenti che nessuno mi ha mai dato.... capisco che sono sottodimensionati con una montagna di lavoro da fare, ma è proprio vero che i piccoli sono soltanto fascicoli .
          per fortuna che sono una rompiscatole

          Comment


          • Rompi Mila...adesso sono pochi e in periodo di ferie ma prima della scuola devono darti tutti i documenti. Idem per quelli sanitari...
            che tristezza sentire in tg la psicologa Vera Slepoj che parla delle ferite dell’allontanamento dalla famiglia ma non dice che molti bambini vanno tutelati perché in molte famiglie il minore è a rischio e in grave pericolo e pregiudizio.
            E oggi un articolo de “La Stampa” sottolineava che in 7 mesi ci sono stati 7 infanticidi in famiglia, uno al mese...

            Comment


            • Mila sii un martello pneumatico! Osv condivido il tuo pensiero.

              Comment


              • Dal gruppo Bambini e Affidamento- i protagonisti parlano Hansel e Gretel erano due bimbi solo, abbandonati, che hanno trovato una casetta dolcissima, abitata da una strega. Ecco, forse questa è l'immagine corretta delle vicende che stanno facendo parlare, molto spesso a vanvera, il Paese. Il ministro dell'Interno avrebbe lodato sui social due cantanti che chiedono chiarezza sul caso. Neanche una parola invece, per tutti gli operatori seri e motivati che lavorano ogni giorno, con risorse sempre più ridotte e aiutano i bambini perduti o abbandonati. Che sono tanti. Detto questo, è certamente vero che ci sono parecchi soggetti devianti nel mucchio dei servizi, sia tra gli operatori pubblici, che tra i professionisti privati, e che tutti questi soggetti collaborano per il proprio profitto economico o per ambizioni personali, esaltazioni, spesso non corredate da supporti scientifici. La pedofilia e l'incesto sono purtroppo realtà molto presenti nella nostra società, e vanno combattute. Ma vanno combattute con un processo culturale, prima di tutto, perchè ogni adulto diventi consapevole del male che può fare, perchè sappia che deve farsi curare e perchè i bambini, fin da piccolissimi, imparino quali sono i paletti che i rapporti con gli adulti devono avere. E' possibile insegnare gradualmente ma con chiarezza assoluta ad un bambino, fin da quando cammina, che alcune parti del corpo sono private e non ci si gioca. Ed è la consapevolezza che li tutela. E questa consapevolezza deve diventare di dominio pubblico. Le mamme spaventate ed ignoranti che restano immobili di fronte all'abominio dell'abuso, devo sapere quanto male fa ai propri bambini, e devono essere tutelate nella richiesta di aiuto. Perchè di questo hanno bisogno. Non di denunce e processi, in prima battuta, ma di aiuto, di un porto in cui rifugiarsi per essere sostenute. I padri abusantindevono capire la portata del danno del loro comportamento, prima di entrare nel circuito della giustizia.Le teorie che sono state finora più popolari, da quando, negli anni 90 si è iniziato a parlare apertamente di incesto e di abuso intra familiare, devono essere in parte superate. In molti casi, quando i rapporti non sono stati agiti con violenza, il bambino non ha avuto percezione di aver subito un danno. Per lui/lei si trattava delle normali relazioni con le persone che li amavano. Ecco perchè molti bimbi cresciuti in un ambiente abusante non riescono ad accettare di essere stati allontanati dai loro affetti. Ecco perchè il percorso scelto è spesso sbagliato. Si deve avere ancora più coraggio nel scegliere dei percorsi di terapia per aiutare tutti i soggetti a capire e ad uscire dal tunnel. Allontanare il bambino, con garbo, con distinguo. Tagliare ogni relazione col passato, con la loro intera vita, è troppo traumatico, nella maggioranza dei casi, e devastante per lo sviluppo del bambino, che non riuscirà mai a ritrovare la serenità. Senza contare che, trovare una situazione alternativa che sia in grado di affrontare il doppio trauma non è affatto facile. E spesso gli operatori non hanno adeguata esperienza, o non seguono un numero sufficiente di casi e non hanno sufficienti confronti da poter evolvere nelle loro convinzioni, in modo da offrire supporti migliori nel tempo. Le chiachciere di cortile che si leggono in questi giorni, non fanno che portare discredito su servizi di cui la società ha grande bisogno. Quello che serve, ora, è migliorarne la qualità, tagliare le ''mele marce'' , ma veramente, perchè di bambini sofferenti ne abbiamo già a sufficienza, senza che ci si mettano anche loro a creane un maggior numero.

                Comment


                • Osv, purtroppo sono tempi che vige il giudizio dei tuttologi sui vari social. Si perde di vista il senso della realtà. Sto leggendo cose assurde, vedo persone che solo perché su facebook , usato male come sempre, arrivano a fare di un erba un fascio. Le testimonianze positive vengono accusate di fare parte di un sistema corrotto. È un discorso vasto e mi trovi concorde con la tua analisi.

                  Comment


                  • Ne stanno parlando tutti..con giudizi a casaccio, senza nemmeno sapere esattamente cosa sia affido!! io chiedo e spero che chiarezza assoluta venga fatta!! che i servizi e compani, risultati corrotti, paghino la crudeltà schifosa che hanno usato ai bambini, paghino davvero fortemente, e spero poi, venga supportato, sviluppato, l"affido serio, quello che può salvare un bambino! perché ricordiamo benne, ci sono anche genitori...che distruggono l"infanzia dei figli!!!

                    Comment


                    • Buongiorno, oggi su Repubblica è stata pubblicata l'intervista a Stefano Cirillo, psicologo per tantissimi anni ai Servizi sociali di Milano.
                      Stefano Cirillo, è autore di un libro che ho letto tanti anni fa e sarebbe il caso di rispolverare in questo periodo: "Gli assistenti sociali rubano i bambini?", libro scritto negli anni '80.
                      Le dicerie sugli assistenti sociali sono vecchissime quindi, ma il libro vale la pena di leggerlo anche per capire di che tipi di famiglie biologiche parliamo quando si allontanano i minori e come arrivano sulle scrivanie dei servizi sociali le segnalazioni sui minori.
                      Anche lui nell'intervista sostiene che stiamo facendo un danno a tanti minori in difficoltà in questa campagna mediatica terribile. Sempre più mi rendo conto di quanta ignoranza c'è sull'affido da parte della gente.
                      Ieri su La Stampa, c'era un articolo sulle famiglie affidatarie. Nei commenti vi erano queste domande: "se lo fate per amore, perché vi danno i soldi? Dovreste farlo gratis", altro commento, dopo che qualcuno ha spiegato il perché del contributo: "E perché non darlo alle famiglie originarie?".... e scusatemi ma sono dovuta intervenire assieme a tante altre famiglie affidatarie nello spiegare che l'affido non è una questione di povertà ma di altro.
                      La bufala "i figli si tolgono ai genitori poveri" su molta gente fa ancora effetto e questa è una brutta cosa, tanto più che questi minori dove fino a poco fa non gliene fregava niente a nessuno, ora sono strumentalizzati politicamente...

                      Comment


                      • Mi viene una rabbia e una tristezza sentendo queste notizie... i commentatori con il giudizio facile dovrebbero vedere anche solo un momento gli effetti devastanti delle famiglie d'origine sulla psiche di questi bambini. Dovrebbero provare a passare la notte a consolare un piccolo che ha paura dei fantasmi oppure aiutarlo a superare i difficili momenti bui che attraversano queste povere creature.
                        Ma si sa che è più facile parlare (sparlare) che agire... a tutti i commentatori che parlano senza cognizione di causa vorrei dire "provate voi ad avere a che fare con anime in pena piene di insicurezze e paure, con famiglie d'origine squilibrate che si mettono di traverso in ogni modo e assistenti sociali che non hanno per gli affidatari nessun tipo di considerazione". Dopo aver provato anche solo per una settimana sentiamo cosa avete da aggiungere .

                        Comment


                        • Ieri è arrivata l"auto nuova i Matti...sono scesa a vederla, ammirarla..guardarlo al volante..poi, lui è sceso mi ha abbracciato stretta e..mamma, senza di voi, sarei per stracci oggi!! voi, questa famiglia..che è lamia..mi avete salvato!! Questo è l"affido, quello sano, giusto...ne è valsa la pena..lo rifarei

                          Comment


                          • Che amarezza Osv, anche io ho cercato di rispondere a vari conmenti, purtroppo fa presa tutt'altro è inutile. Amanda l'affido sano hai detto bene, come per tutte le cisrcose viene messo avanti solo il negativo che sembra sia l'assoluto, in questo momento strano solo strumentalizzando purtroppo! Complimenti a Matti per l'auto nuova.
                            Last edited by rosmir; 25-07-2019, 14:08.

                            Comment


                            • Bes...conoscevo la storia, ma ***mio..rileggerla, spezza i lcuore e la mente! L"Affido salva, l"afffido sano va tutelato,

                              Comment


                              • D'accordissimo con il capitano. Ci sono sempre tante brutte bruttissime storie dietro alle motivazioni che portano a un affido. Questi piccoli cosa hanno passato.... l'affido salva... Non si può cambiare il mondo ma si può dare una nuova vita a una piccola anima in pena

                                Comment

                                Working...
                                X