Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Rg e incontri con famiglia bio

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Rg e incontri con famiglia bio

    Buongiorno,
    Qualcuno di voi si è trovato in questa situazione?
    La famiglia bio ha fatto ricorso e ci hanno già detto che saranno organizzati incontri tra la madre bio e nostra figlia adottiva (al momento è in collocamento provvisorio a casa nostra in attesa di sapere come andrà il ricorso).
    Il giudice mi ha detto che questi incontri servono per valutare la mancanza di rapporto tra le due parti. Di stare tranquilli.
    Qualcuno ci è passato? Come è finita poi?

    ​​

  • #2
    Purtroppo mi è capitato qualcosa di simile anche a noi. Mia figlia allontanata dalla famiglia biologica a otto anni e con noi dai nove anni, con lei è sempre stato difficile lo sapevamo, con l’adolescenza sono aumentati i problemi, quindi in accordo con il Tribunale si è deciso l’inserimento in una Casa Famiglia, le cose sembravano andare bene ma utilizzando i social ha ritrovato la famiglia biologica, quindi a quindici anni è stata accompagnata dalla madre naturale e lasciata a pranzo, gli educatori l’aspettavano nel bar sotto casa, questo avveniva senza informare noi ne il Tribunale che non ha avuto nulla da eccepire, peraltro lo stesso che l’aveva allontanata per gravissimi motivi, il tutto è stato giustificato con la ricerca delle origini, nonostante le sue fossero ben note, dopo i fatti non abbiamo avuto ne una spiegazione ne una motivazione.
    Si può ben comprendere nonostante il vissuto ed i traumi subiti che i legami di sangue sono più forti di tutto, infatti noi non eravamo contrari all’incontro ma ci aspettavamo avvenisse con un progetto ben preparato e condiviso.
    Almeno nel vostro caso è stato presentato un ricorso noi siamo stati informati a fatti avvenuti del contatto e dell’incontro, da allora frequenta i familiari, prima con allontanamenti anche di più giorni che dovevamo denunciare perché minorenne, con la maggiore età tranquillamente. La decisione venne presa da una rete formata da servizi sociali, casa famiglia due psicologhe e uno psicoterapeuta con cui rielaborava i traumi subiti, da notare che noi eravamo i committente di una psicologa e dello psicoterapeuta ma nonostante questo hanno preso una decisione che ci riguardava, a nostra insaputa, dopo di allora nessuno si è preoccupato umanamente di domandarci come avevamo vissuto la vicenda, men che meno di valutare e monitorare le conseguenze di quanto avvenuto, a oggi nessuno mi ha dato una spiegazione ne una motivazione. Oltre a questo siamo sicuri che quanto avvenuto sia stato utile a mia figlia in un periodo delicato di suo qual è l’adolescenza.
    Questi i fatti, da genitore adottivo mi domando com’è cambiato il nostro ruolo e la considerazione di noi famiglie adottive siamo o non siamo genitori a tutti gli effetti per i nostri figli? Io credo si debba fare chiarezza, troppo spesso ci si dimentica che siamo persone con sentimenti buone intenzioni ed i nostri umani limiti ci mettiamo in gioco per la vita al fine di dare un futuro a minori diciamo sfortunati, nonostante questo veniamo caricati degli enormi problemi dei nostri figli senza adeguato sostegno. Io ho raccontato a molti quello che mi è accaduto nessuno mi ha dato una spiegazione, tanti non mi hanno nemmeno risposto, ed anche le associazioni che si occupano di adozioni affrontano l’argomento soprattutto ora con l’avvento dei social diventa importante fare chiarezza sul nostro ruolo che viene svilito Inoltre viene delegittimata la nostra responsabilità genitoriale si ha l’impressione che il nostro ruolo si riduca a responsabilità oneri e parcelle.

    Comment

    Working...
    X