#iorestoacasa con Ai.Bi.

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Rinuncia alla Nazionale

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Rinuncia alla Nazionale

    Buongiorno a tutti/e,ma secondo voi,quando è il momento più opportuno per rinunciare all'adozione nazionale?Ogni ente ha le proprie regole:chi all'abbinamento(mi sembra giusto)e chi addirittura al conferimento del mandato(e qui mi sembra un pٍ precoce).Cosa ne pensate?Esperienze?

  • #2
    Ciao, spesso non è l'ente che decide, ma il paese in cui si andrà ad adottare. In Colombia e Brasile, ad esempio, nel momento in cui entri in lista d'attesa del paese devi comunicare anche la rinuncia alla Nazionale; in altri paesi questa non è richiesta fino all'abbinamento.
    Per cui a volte se un ente chiede la rinuncia da subito è perchè tutti i paesi in cui è accreditato ad operare, la chiedono. Certo, non conosco tutti gli enti, ma quelli che ho incontrato prima di dare mandato (circa 9, quindi un buon numero) lavorano in questo modo.
    Per quanto riguarda il mio pensiero, ti dirٍ che è cambiato in questo anno e mezzo di attesa. Prima di dare mandato era una delle prime domande che facevo agli enti. Ora che mancano pochi mesi al rinnovo, mi sto chiedendo se farlo o meno e la risposta è molto complicata: se da un lato rinnovare vorrebbe dire tenere un'altra porta aperta, dall'altro vuol dire che mio figlio potrebbe non arrivare dal paese che in questi lunghi mesi ho cercato di conoscere e di considerare un po' anche il mio... è dura decidere... per assurdo forse avrei preferito che l'ente avesse gىà deciso per me.

    Comment


    • #3
      Originariamente Scritto da ste74 Visualizza Messaggio
      Ciao, spesso non è l'ente che decide, ma il paese in cui si andrà ad adottare. In Colombia e Brasile, ad esempio, nel momento in cui entri in lista d'attesa del paese devi comunicare anche la rinuncia alla Nazionale; in altri paesi questa non è richiesta fino all'abbinamento.
      Per cui a volte se un ente chiede la rinuncia da subito è perchè tutti i paesi in cui è accreditato ad operare, la chiedono. Certo, non conosco tutti gli enti, ma quelli che ho incontrato prima di dare mandato (circa 9, quindi un buon numero) lavorano in questo modo.
      Per quanto riguarda il mio pensiero, ti dirٍ che è cambiato in questo anno e mezzo di attesa. Prima di dare mandato era una delle prime domande che facevo agli enti. Ora che mancano pochi mesi al rinnovo, mi sto chiedendo se farlo o meno e la risposta è molto complicata: se da un lato rinnovare vorrebbe dire tenere un'altra porta aperta, dall'altro vuol dire che mio figlio potrebbe non arrivare dal paese che in questi lunghi mesi ho cercato di conoscere e di considerare un po' anche il mio... è dura decidere... per assurdo forse avrei preferito che l'ente avesse gىà deciso per me.
      Ciao Ste74, a me in Colombia non hanno chiesto la rinuncia alla nazionale (non credo che neanche lo sappiano che siamo disponibili in AN). Il nostro ente chiede la rinuncia al momento dell'abbinamento, o meglio nel momento in cui formalmente si accetta la proposta.
      Ricordo che il giudice onorario con cui facemmo il colloquio prima dell'idoneità ci disse chiaramente che nessuno, per legge poteva chiedere alle coppie di rinunciare alla AN e che anche se si firmava un foglio presso l'ente questo non era valido finchè non fosse la coppia a richiederlo personalmente al Tribunale.

      Comment


      • #4
        Noi abbiamo fatto la rinuncia alla nazionale quando abbiamo spedito i documenti all'estero. Alcuni mesi fa perٍ siamo stati contattati dal tribunale per un aggiornamento e ci hanno detto che la rinuncia fatta tramite l'ente non viene presa in considerazione perchè sanno che l'ente in un certo senso ci " obbliga " a firmare questo foglio. A qualcun altro risulta quello che mi è stato detto?

        Comment


        • #5
          Originariamente Scritto da alba Visualizza Messaggio
          Noi abbiamo fatto la rinuncia alla nazionale quando abbiamo spedito i documenti all'estero. Alcuni mesi fa perٍ siamo stati contattati dal tribunale per un aggiornamento e ci hanno detto che la rinuncia fatta tramite l'ente non viene presa in considerazione perchè sanno che l'ente in un certo senso ci " obbliga " a firmare questo foglio. A qualcun altro risulta quello che mi è stato detto?
          Confermo quanto ti ha detto il tribunale. A noi lo avevano esplicitato chiaramente prima della scelta dell'ente proprio per metterci in guardia nei confronti di alcuni enti che per accettare il mandato chiedevano la rinuncia alla AN.

          Comment


          • #6
            Io ho appena il NAAA e tra le prime cose che dicono c'è proprio la rinuncia come uno dei primi step.Sicuramente tenere il piede in due scarpe come dice Ste74 non ha molto senso in fase avanzata,ma all'inizio forse ti da un senso di sicurezza.

            Comment


            • #7
              Originariamente Scritto da francotecla Visualizza Messaggio
              Io ho appena il NAAA e tra le prime cose che dicono c'è proprio la rinuncia come uno dei primi step.Sicuramente tenere il piede in due scarpe come dice Ste74 non ha molto senso in fase avanzata,ma all'inizio forse ti da un senso di sicurezza.
              Io infatti non lo trovo affatto giusto. C'è una legge nazionale che consente di fare entrambe le domande e non vedo per quale motivo un ente debba costringere una coppia a fare una scelta del genere al momento del conferimento dell'incarico. Come funziona anche per la nazionale, è ovvio che nel caso ci sia un abbinamento si debba rinunciare all'altra strada. Non si tratta di avere il piede in due scarpe ma semplicemente di tenere aperte due strade facendo una scelta nel momento in cui effettivamente si concretizza uno dei due percorsi.

              Il percorso adottivo è già abbastanza gravoso e lungo e spessissimo l'idea che ci facciamo sui nostri futuri figli viene stravolta da avvenimenti che non potevamo immaginare nel momento del conferimento o della scelta del paese. Io ad es. lascio la Colombia (dopo due anni in lista) per un altro paese, ma è chiaro che se domani il TM dovesse chiamarmi per una proposta in AN ci vado correndo

              Comment


              • #8
                Ciao a tutti.

                Per quanto riguarda l'aspetto giuridico è cosa certa che le coppie non hanno obbligo di rinuncia.
                La legge parla chiaro, solo la rinuncia indirizzata direttamente al Tribunale potrebbe essere valida.

                Per gli Enti, invece, l'argomento è disciplinato dalle linee guida della CAI: http://www.commissioneadozioni.it/me...neeguida05.pdf , dove a pag. 7 si legge:
                "E’ anche condivisibile che gli enti chiedano alla coppia, successivamente al deposito del dossier “tradotto e legalizzato” presso la competente Autorità del paese straniero individuato, di rinunciare alla procedura in corso per l’adozione nazionale, in quanto è accaduto che l’ente abbia dovuto continuamente ritirare e sostituire dei dossier, creando cosى alle competenti Autorità del paese straniero incertezze e difficoltà. E ciٍ perché coppie aventi in corso una procedura di adozione all’estero vi rinunziano per proseguire quella nazionale, accettando dal tribunale per i minorenni una proposta di abbinamento."

                Come si puٍ vedere la CAI (che istituzionalmente ha sugli Enti poteri di controllo ed indirizzo, ma di sicuro non sulle coppie) non fissa un vero e proprio obbligo per l'Ente, ma ritiene che sia corretta, per il motivo che si evidenzia, la richiesta da parte dell'Ente.

                A questo punto, chiarito che non vi è obbligo per la coppia, il piano della discussione si sposta sull'opportunità o meno da parte dell'Ente di proporla ed in che momento del percorso, ma soprattutto per la coppia di accettarla.

                Non credo ci sia una regola generale. Ogni Ente ed ogni coppia fa le sue considerazioni, che possono essere:
                - per l'Ente principalmente in base alla possibilità che il paese straniero abbia una legislazione che lo imponga oppure che l'Autorità straniera non consideri più credibile l'Ente le cui coppie ritirino i dossier per adozione nazionale e "congeli" o addirittura revochi le autorizzazioni a lavorare per l'Ente (vi lascio immaginare le altre coppie in attesa....). La cosa è effettivamente avvenuta in maniera massiccia nel 2004 (solo nei primi sei mesi, a Milano, quasi trenta coppie di due enti diversi) e nel 2005 un altro Ente ha avuto la revoca da un Paese perchè la coppia "pilota" (la prima, insomma) aveva ritirato il dossier per adozione nazionale.
                Inoltre, c'è da considerare l'investimento "immateriale". Per l'Ente la coppia è (o dovrebbe essere.....) una risorsa preziosa per un bambino abbandonato che non puٍ contare, come in Italia, su molte più famiglie che potrebbero accoglierlo rispetto al numero dei bambini adottabili.
                - per la coppia, oltre a quanto già detto, principalmente, credo, al suo rapportarsi con il bimbo "immaginario" che diventa man mano sempre più "reale" già con il fatto che nasce in un tal Paese.
                Inoltre c'è da valutare che se il Tribunale chiama si deve fare una scelta, che è anche una scelta, di fatto, tra un bimbo ed un altro....come dice giustamente Ste74 più sotto...non è da sottovalutare questo aspetto....non è detto che sia una scelta facile....

                Per quanto riguarda la mia esperienza personale, alla prima adozione (mandato nel 1999, adozione nel 2000) la legge attuale non era ancora operativa, men che meno esisteva la CAI e gli Enti non chiedevano nulla.
                Ciٍ non toglie che mia moglie ed io, pur avendo (come credo il 99% delle coppie) presentato anche domanda nazionale, avevamo comunque riflettuto su alcuni aspetti, dopo aver deciso di dare mandato all'Ente:
                - il numero delle coppie che fa domanda per la nazionale eccede di gran lunga il numero di bambini adottabili
                - viceversa, per l'estero è l'esatto contrario
                - ne consegue che, allora come ora, i tempi potevano essere più brevi e non avendo particolari problemi per l'estero (avevamo già "messo in conto" tempi di permanenza piuttosto che viaggi multipli piuttosto che gli aspetti economici) ci siamo detti, cosى, semplicemente:
                "Anche se il Tribunale ci chiama gli diciamo di no, questo bimbo italiano troverà sicuramente una famiglia....magari una famiglia che a differenza di noi e per chissà quali motivi non ha fatto anche la domanda per l'internazionale. L'altro bimbo, all'estero, se non ci siamo noi....è molto probabile che non la trovi, una famiglia che lo accolga."

                Non vorrei dare l'impressione che fossimo (o siamo) eccessivamente "buonisti", erano semplici ragionamenti guidati dal buon senso, con un principio di fondo che ci ha sempre guidati: non volevamo diventare genitori ad ogni costo, a maggior ragione se il costo l'avesse pagato qualcun'altro.

                Per le altre due successive adozioni, ovviamente, neanche siamo stati lى a farla, la domanda nazionale...

                Io credo che tutte le posizioni e le decisioni siano leggittime e nessuna è giudicabile come migliore o peggiore.
                Ognuno, come avviene in tutti i vari "step" di questo meraviglioso percorso, considera e pesa tutte le condizioni, "personali" ed "ambientali" e poi decide....senza rimpianti successivi, si spera....

                Un abbraccio
                Giorgio

                P.S.: ciao Franco!
                Last edited by jcornit; 22-09-13, 06:41 .

                Comment


                • #9
                  Approvo tutto ciٍ che hai scritto, specie sul fatto che ognuno è sicuramente mosso da motivazioni più che legittime.
                  Io personalmente credo che anche in italia di bimbi ce ne siano e tanti e che forse si aspetta un po troppo tempo prima di renderli adottabili facendo in modo che per molti non ci possano essere chance. Poi...se ci pensiamo anche il TM perde tempo se le coppie che danno disponibilità alla fine dicono in ogni caso no.

                  Comment


                  • #10
                    Originariamente Scritto da malebubu Visualizza Messaggio
                    Io personalmente credo che anche in italia di bimbi ce ne siano e tanti e che forse si aspetta un po troppo tempo prima di renderli adottabili facendo in modo che per molti non ci possano essere chance.
                    Assolutamente d'accordo con te.

                    Originariamente Scritto da malebubu Visualizza Messaggio
                    Poi...se ci pensiamo anche il TM perde tempo se le coppie che danno disponibilità alla fine dicono in ogni caso no.
                    Vero, motivo in piu', direi, per iniziare a rifletterci anche prima della chiamata...
                    Per noi, in realta', la questione allora non si poneva.
                    A quei tempi il Tribunale di Venezia solitamente convocava nello stesso giorno alla stessa ora cinque/sei coppie, per un bimbo solo.
                    Tutti insieme in sala d'attesa, colloquio individuale uno dopo l'altro ed infine uscita del giudice che diceva alla coppia prescelta "accomodatevi, gli altri possono tornare a casa, grazie"...
                    Il rapporto coppie/bimbi sulla nazionale in quegli anni era più o meno 20 contro 1....

                    Buon tutto
                    Giorgio
                    Last edited by jcornit; 07-10-13, 03:51 .

                    Comment


                    • #11
                      Alla fine vince sempre il buon senso.Tra i due enti pretendenti ha ottenuto la nostra fiducia quello che non chiede la rinuncia alla nazionale.Giustamente,dicono,non sembra corretto limitare le speranze delle famiglie in maniera cosى netta all'inizio del percorso.

                      Comment


                      • #12
                        Confermo quanto ti ha detto il tribunale. A noi lo avevano esplicitato chiaramente prima della scelta dell'ente proprio per metterci in guardia nei confronti di alcuni enti che per accettare il mandato chiedevano la rinuncia alla AN.

                        Comment

                        Working...
                        X