Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Dibattiti in TV

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Dibattiti in TV

    Ma secondo voi, quando c'è un dibattito come quello che sta avvenendo su RAI 1, su adozione, affido e accoglienza, parlano perché sanno quello che dicono o seguono un copione?

    Dico questo perché avrei voluto telefonare 1 minuto fa dirne 4 al biondino che ha appena detto cretinate, dicendo che ha anche dati che lo provano.

    MA LO SA CHE CI SONO CIRCA DI 170.000.000 MILIONI DI MINORI ABBANDONATI NEL MONDO?

    Non credo proprio

  • #2
    Sto giusto vedendo x' me l' ero registrato apposta x vedere...La tratta dei bambini e il prete che dice che i bambini vanno aiutati a crescere con le loro famiglie nei loro paesi ....Ma non lo sanno che si adottano gli orfani ??Ma protestiamo contro queste stupidaggini!!

    Comment


    • #3
      Esatto Giaffa

      anche il Biondino che dice che vanno aiutati nei loro paesi, che stanno meglio nelle loro famiglie. Ma sta capra (se puٍ dire non è offensivo, infatti la usa Sgarbi...) lo sa che ci sono tanti bimbi senza una famiglia? Che non è sempre come si è scoperto in Tahilandia? Che hai bimbi non piace vivere negli orfanotrofi?


      Certo l'intenzione della RAI, credo che erano altre, perché hanno invitato in trasmissione la prima Mamma adottiva single e sua figlia, ma avrebbero dovuto invitare anche qualche esperto in materia, come un rappresentante di un ente, un giudice minorile e un assistente sociale.

      Comment


      • #4
        Spero che le intenzioni fossero altre... circ a2 mesi fa stessa trasmisisne con testimonianza di ragazza 20 enne adottata che vuole cercare la sua famiglia biologica del San salvador... e la RA che gliela fa vedere in diretta mettendo in secondo piano i genitori ado...mah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

        Comment


        • #5
          In questa caso, mi è sembrato che hanno dato molto risalto all'adozione di un single

          Comment


          • #6
            Concordo con voi !!!domenica , ma anche per altre trasmissioni che hanno parlato di adozione...mi sembra che parlino persone che dell'ado non sanno nulla e come sempre credono di sapere tutto !!!si potrebbe inviare una mail alla RAI chiedendo che in una prossima trasmissioni invitini persone competenti , come suggeriva Jimmy ed anche genitori adottivi che hanno adottato negli ultimi anni , in base alla legge attuale e non tanti anni fa ...in nazionale ...scegliendo il bimbo ecc. ecc perchè si fanno passare idee non rispondenti alla realtà!!!

            Comment


            • #7
              Ho visto anch'io parte di quella trasmissione su RAI1 domenica, dico parte perchè dopo 10 minuti di polemiche tra il prete giornalista che ha paragonato gli istituti ai manicomi, il giornalista e l'immancabile psichiatra, ed il filmato strappalacrime con gli attori che simulavano madre e figlia ado, ho cambiato canale disgustato...

              Comment


              • #8
                Originariamente Scritto da Bellevue Visualizza Messaggio
                Ho visto anch'io parte di quella trasmissione su RAI1 domenica, dico parte perchè dopo 10 minuti di polemiche tra il prete giornalista che ha paragonato gli istituti ai manicomi, il giornalista e l'immancabile psichiatra, ed il filmato strappalacrime con gli attori che simulavano madre e figlia ado, ho cambiato canale disgustato...
                Anche io non sono riuscito a vederlo più di tanto.

                Comment


                • #9
                  La prossima volta faccio chiamare M cosى magari spiega meglio a questi deficienti come sarebbe stata contenta di essere aiutata nella sua famiglia.......piccolo particolare l'ultimo anno prima di entrare in protezione M. e S. lo hanno passato per strada!!!

                  DEFICIENTI!!!!

                  Comment


                  • #10
                    Lau

                    quando ci vuole ci vuole

                    Condivido

                    Comment


                    • #11
                      non ho visto la trasmissione in questione, ma più di una volta mi sono trovata DISGUSTATA di fronte a determinati programmi televisivi dove i cosiddetti esperti esprimono giudizi e danno informazioni non veritiere sull'adozione. L'estate scorsa ho iniziato un topic "mamme finte" dove parlavo di come i miei parenti -completamente digiuni in tema di adozione- si fossero fatti condizionare da una trasmissione televisiva che trattava l'adozione in maniera molto superficiale (della serie: NON SI DANNO IN ADOZIONE BAMBINI CHE HANNO I GENITORI IN VITA).
                      VORREI CHE SI RENDESSERO CONTO CHE LA STORIA TRATTATA IN QUELLA TRASMISSIONE è- FATALITA'- PRESSOCHE' IDENTICA A QUELLA DI MIA FIGLIA.

                      il problema di queste trasmissioni è che la gente che non sa, ci crede e si fa un'idea distorta sull'adozione. chi ne paga le conseguenze? NOI E I NOSTRI FIGLI.

                      Comment


                      • #12
                        Ma oggi è arrivata la ciliegina sulla torta con l'intervista di giovani uomini e donne figli adottivi.
                        Un uomo vietnamita equilibrato adottato durante la guerra a 6 mesi di età.
                        Un povero giovane brasiliano (lo definirٍ povero perchè mi hanno fatto pena lui e la sua storia e schifo chi lo ha chiamato) arrivat ad 8anni dopo una lunga storia di negligenze e violenze che faticava a raccontare e che perٍ non augurava a nessuno di essere adottato a 8 anni, che era diffcile, che le sorelle non gli vogliono bene e che è riuscito (grazie all'aiuto del padre) a ritrovare la sua madre biologica in Brasile che lo aspettava ansiosa da ormai 21 anni.

                        Il dibattito cosى si è svolto all'insegna di come sia diverso essere adottati da neonati dove tutto è facile e "naturale" invece che da grandi, cosa assolutamente innaurale e auspicando per loro un periodo di "prova" nelle famiglie per vedere se le cose vanno bene. Non è mancata la voce autorevole dello psichiatra che lavora in un centro dove seguono bambini adottati grandi.

                        Ma ce n'era anche per i fratelli. Perchè un bambino puٍ essere traumatizzato dall'arrivo di un fratello adottato. Infatti, spiegava l'oca giuliva, se un bambino vede la pancia della mamma crescere e poi vede il fratellino tutto gli sembra normale e naturale, ma se si vede arrivare in casa un bambino grande diventa innaturale accettarlo.

                        La trasmissione si chiamava "Esistono figi di serie A e di serie B"? Tutto un programma....

                        Comment


                        • #13
                          Ciao !
                          Mah...io sono una mamma in attesa di un bimbo/a grandicello/a...
                          Già il titolo di questa trasmissione è un po' ambiguo...dividere i figli in serie A e B mi sembra riduttivo, ingiusto e direi impossibile..... Noi genitori adottivi e futuri siamo avanti ma molto piu' avanti rispetto a questo quesito.
                          I nostri sono figli, punto.
                          Sul fatto di adottare un bambino grande o piccolo e su cosa sia meglio fare potremmo discuterne all'infinito.
                          Credo che non esista una risposta unica. Tanti fattori influiscono sulla vita e sulla crescita di un bambino adottato, che sia grande o piccolo non cambia.
                          Il forum è pieno di storie gioiose di bambini che sono stati adottati da "grandi" e sono sicura che molte mamme lo possono confermare.
                          Non è nemmeno una garanzia che adottare un bambino piccolo possa risolvere le questioni assillanti e le paure che egli ci sottoporrà mentre cresce.
                          Fa parte della mentalità della gente aspettarsi un bambino adottato piccolo...molti che conosco a volte mi dicono...ma cosى grande ? e non puoi chiedere un bambino piu' piccolo ? Se è piccolo è meglio cosى lui non ricorderà e poi lo alleverai come vuoi tu...
                          Insomma tutte domande che provengono da un'idea un po' confusa di cosa sia davvero l'adozione e del percorso che noi coppie invece facciamo durante l'attesa, a volte estenuante.
                          Anche chi ha figli biologici non ha nessuna garanzia che il proprio figlio crescerà felice ed equilibrato. Si tratta di accogliere anche l'imprevisto. A volte quello che non conosciamo ci fa piu' paura e per questo per molti è difficile aprire le braccia ad un bambino un po' piu' grande che è già formato, ha già la sua storia e la sua personalità. Ogni famiglia deve sentirsi libera di poter decidere senza perٍ farsi influenzare dai pregiudizi.
                          Buona vita a tutti

                          Comment


                          • #14
                            Senza parole

                            Comment


                            • #15
                              Senza parole anch'io !!

                              Comment

                              Working...
                              X