Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Odissea ucraina: Gennaio 2012

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Odissea ucraina: Gennaio 2012

    Salve a tutti, sono nuovo del forum e prima di tutto volevo ringraziare A.I.B.I per aver messo a disposizione questo importante strumento di comunicazione e scambio di esperienze.
    Volevo mettere a conoscenza la nostra esperienza di un mese fa affinché possa essere da monito a tutte quelle coppie che speranzose come noi stiano pensando di scegliere questo paese come meta per trovare il figlio tanto atteso. Ho cercato di non metterci troppo del mio affichè questa esperienza vi fosse riportata il più neutra possibile (non so quanto ci sono riuscito..)
    Noi siamo arrivati a Kiev il 15 Gennaio, l’appuntamento al D.A.P. era fissato per il giorno successivo Lunedى 16 Gennaio.
    Una volta incontrata la nostra referente le cose ci sono subito apparse sotto una nuova luce. Eravamo a conoscenza che per effetto di una legge ucraina in materia di adozioni non potevano essere più dati in adozione internazionale bambini sotto ai 5 anni, “ragazzi non scherziamo! In ucraina ci sono soprattutto bambini malati e dagli 8 anni in su.. è già un miracolo che ne possiate trovare uno di 8 anni!”queste le parole che ci hanno fatto raggelare il sangue e con queste parole che ci rimbombavano nella testa siamo andati al primo appuntamento.
    Una volta giunti al dipartimento ci hanno fatto sedere e una signorina ci ha chiesto “raccontateci brevemente la vostra storia, cosa desiderate come bimbo e di ch età” noi abbiamo risposto alla domanda dicendo che noi avremo desiderato un bambino maschio o femmina che sia di età massima intorno ai 7 anni.
    La signorina ci ha mostrato due raccoglitori di bambini nati nel 2006/7 e tutti i bambini presentavano patologie psicofisiche gravi (sordità,deficit mentali,autismo)ed altre che non sto nemmeno a citare. Dopo un’ora passata a visionare queste schede (vi lascio immaginare i nostri stati d’animo) abbiamo deciso di fissare il secondo appuntamento.
    Dopo circa una settimana ci siamo presentati nuovamente al Dipartimento delle Adozioni siamo entrati nella stessa stanzetta convinti che questa volta avremo trovati il figlio tanto desiderato; non è andata proprio cosى, ci hanno mostrato quattro schede; due erano fratelli uno di 12 e 8 anni, l’altra un bambino con deficit mentale e una di una “ragazzina” di 13 anni. Quindi non stavamo parlando più di bambini ma di tennager! Alla fine di questo secondo incontro eravamo distrutti moralmente e siamo dovuti andare al terzo ed ultimo incontro.
    Ci siamo presentati dopo circa 10 giorni con mille speranze ma con la consapevolezza di dover far salire l’età del bambino vista la situazione Reale e pensavamo “ è assurdo andare via senza un bambino, è impensabile!, tutti i nostri sacrifici non possono finire cosى!”. Ci hanno mostrato tante schede (credo una trentina) ma tutte di nuovo di bambini si di sette anni/otto anni ma ancora con problematiche gravi, dopo un’ora abbiamo ristretto la nostra preferenza a due schede; una di una bambina di 10 anni e l’altra su un bambino di 9 anni La nostra referente ha fatto qualche telefonata e ha scoperto che la bambina aveva dei grossi problemi mentali e che non valeva la pena di andare a conoscerla proprio non aveva senso, quindi gioco forza la scelta è caduta su l’unica scheda di bambino sano rimasta. Ma c’era un altro problema, questo bambino aveva già rifiutato due coppie quindi immaginate il nostro stato d’animo, praticamente la nostra speranza era appesa ad un esile filo. Abbiamo pensato che comunque a questo punto non avevamo più nulla da perdere e se avessimo rifiutato di andare a conoscerlo probabilmente saremo rimasti con un dubbio logorante per tutta la vita,
    Perciٍ il giorno dopo siamo partiti; 10 ore di treno per percorrere 800 km di notte, arrivati alla stazione altri 100 km in auto per raggiungere l’orfanotrofio, non so se sapete come sono le strade in Ucraina.. … Eravamo accompagnati da una interprete veramente in gamba.
    Ma purtroppo questo non è bastato, arrivati all’orfanotrofio ci siamo accomodati in una sala dove erano presenti oltre a me e mia moglie, la nostra interprete, l’assistente sociale,la direttrice dell’istituto e una insegnante presumo. Ad un certo punto è entrato questo bambino.. io e mia moglie ce ne siamo innamorati subito al primo sguardo ma il bambino era determinato, io non vado via di qua, ho i miei amici non voglio andare.
    A queste parole le nostre speranze si sono spente definitivamente perciٍ siamo ripartiti; altri 100km in auto e un altro viaggio di 10 ore in treno.
    Questa è la nostra esperienza, ho cercato di non metterci troppo del mio perché ritengo non sia giusto in quanto ogni esperienza puٍ essere differente.
    Ma quello di cui mi preme avvisarvi è che dall’Italia e mi riferisco all’ente che ha curato la nostra adozione non siamo stati avvertiti della situazione reale che c’è adesso in quel paese perché un conto è dire che non si adottano più bambini al di sotto dei 5 anni un altro è dire che la maggioranza dei bambini che vanno in adozione internazionale sono malati e con un’età in media superiore agli 8 anni. In questo modo si mandano coppie come noi al “macello”, il trauma psicologico che ne deriva da un’esperienza come questa in un paese straniero è veramente devastante.
    Adesso l’unica soluzione se vogliamo ritentare l’adozione in questo paese è quello di ripresentare il deposito dei documenti, rifare alcuni documenti scaduti e tra qualche mese ripartire. Detto cosى sembra facile, ma qui stiamo parlando di dover lasciare nuovamente il lavoro (con il rischio anche di perderlo), spendere soldi per il volo per l’affitto e per la traduzione dei documenti senza contare quelli per i servizi della referente che non sono bazzecole.
    IL MIO AVVERTIMENTO A TUTTE QUELLE COPPIE CHE STANNO PENSANDO DI ADOTTARE IN UCRAINA E’ QUELLO DI PRETENDERE CHIAREZZA DAL PROPRIO ENTE PERCHE’ RISCHIATE VERAMENTE CHE IL VOSTRO VIAGGIO FATTO DI SPERANZE E ASPETTATIVE PIU’ CHE LEGITTIME SI TRASFORMI IN UN VERO INCUBO.

    Torna in cima

  • #2
    siete stai davvero sfortunati! ma se avete letto i post a quasi tutti gli attesini di ottobre e novembre ..gli abbinamenti sono andati bene..chi un bambino chi addirittura 2 o 3..bambini non certo piccolissimi..ma sani..ucraina è un incognita lo sappiamo...ma a volte la fortuna gioca un ruolo importante..non demoralizzatevi!

    Comment


    • #3
      la nostra adozione è andata a buon fine con il primo abbinamento perٍ condivido il tuo pensiero, purtoppo questa è reale situazione attuale in ucraina. io sono ancora traumatizzata dal nostro incontro al dap...dalla "psicologa" con una rissata ironica che ci presentava le schede dei bimbi con gravissime patologie....anche io sconsiglierei di scegliere l'ucraina come il paese dove andare per un adozione. rispetto alla nostra è una storia bella ma eravamo tanto fortunati!

      Comment


      • #4
        Ciao Antonella, ... come si fa a parlare di FORTUNA!, la fortuna se voglio la posso giocare all'Enalotto, ma quando si parla di bambini!.. Capiscimi,non ce l'ho con te, ma quando sento dire cosى, ripenso alle tonnellate di documenti fatti, alle visite, alle giornate di lavoro perse, ai soldi ,certo.. lo sai non sono noccioline! ma soprattutto penso agli stati d'animo che abbiamo vissuto io e mia moglie, a quei giorni interminabili, e adesso cosa ci rimane??.. sai non siamo pochi a cui è successo questo in questo inizio di nuovo anno , ovviamente la cosa non ci consola, ma come si puٍ continuare a mandare coppie di genitori in questo paese! non dico che non devono andarci ma perlomeno che gli enti mettano al corrente della reale situazione che si è creata in questo paese in un breve lasso di tempo!

        Comment


        • #5
          Mi sento di risponderti Storm, dandoti innanzitutto la mia solidarietà sulla tua vicenda adottiva, puntualizzando perٍ che ogni storia adottiva è storia a sè per cui non si puٍ prendere a parametro ciٍ che tu hai scritto e avvertito tutte quelle coppie che vorranno adottare in Ucraina anche perchè gli istituti sono pieni di bimbi in attesa di essere adottati, senza limiti di età e sesso...........mi permetto di dire che non sono teenager bimbi dagli 8 anni in su ma nemmeno i 13enni, credimi i bimbi adottati sono più piccoli sia fisicamente che psicologicamente figurarsi mentalmente.
          Forse il tuo ente, e preferirei che tu dicessi anche il nome non ti ha supportato nel tuo iter preadottivo, spero che non ti hanno pubblicizzato l'Ucraina come la panacea adottiva dove si sfoglia libroni e si porta via bimbi piccolissimi e sani........ormai è un pٍ che è entrata in vigore la nuova legge adottiva e si possono adottare bimbi sopra i 5 anni di età o almeno il maggiore deve avere questa età.
          Quando ti riferisci al viaggio incredibile, pensa che tanti di noi hanno fatto più di un viaggio prima di conoscere il proprio figlio........ed anche se il viaggio non era quello della vita, io ti posso garantire che mai mi sono pentita di farli quei chilometri perchè forse avrei conosciuto mio figlio.
          Ora e ne è la prova Ele71, devi farsi si che quello che ti è accaduto ti dia la forza di rifare i documenti e chiedere un nuovo appuntamento al Dap e vedrai che finalmente lى troverai tuo figlio, che forse ancora non era adottabile nel tuo primo viaggio...........a volte anche se è molto doloroso tutto ha un perchè.

          Comment


          • #6
            Per STORM ti ho inviato un MP quando puoi leggilo grazie

            Comment


            • #7
              Originariamente Scritto da STORM Visualizza Messaggio
              Sai non siamo pochi a cui è successo questo in questo inizio di nuovo anno , ovviamente la cosa non ci consola, ma come si puٍ continuare a mandare coppie di genitori in questo paese! non dico che non devono andarci ma perlomeno che gli enti mettano al corrente della reale situazione che si è creata in questo paese in un breve lasso di tempo!
              Sono sempre successe queste cose ma non solo in Ucraina, io ho un amica che con l'abbinamento già fatto qui in Italia è andata nel paese di suo figlio e lui non c'era più era già stato adottato e cosى sono tornati a casa a mani vuote, per poi tornarci qualche mese dopo per una bimba, e si che le spese ci sono state perchè erano andati lontano.......per non parlare di bimbi con scheda sana in Russia per poi arrivare sul posto e trovare il bimbo con gravissime patologie, e il nostro amico Jimmy già con un abbinamento che poi non si è concluso bene.........Continuo a dire che non è giusto sconsigliare di scegliere l'Ucraina come paese adottivo perchè ci sono tante e tante realtà positive, e bisogna dare a quei bimbi anche la loro possibilità di rinascita.

              Comment


              • #8
                Originariamente Scritto da giusti Visualizza Messaggio
                la nostra adozione è andata a buon fine con il primo abbinamento perٍ condivido il tuo pensiero, purtoppo questa è reale situazione attuale in ucraina. io sono ancora traumatizzata dal nostro incontro al dap...dalla "psicologa" con una rissata ironica che ci presentava le schede dei bimbi con gravissime patologie....anche io sconsiglierei di scegliere l'ucraina come il paese dove andare per un adozione. rispetto alla nostra è una storia bella ma eravamo tanto fortunati!
                Giusti eppure la tua adozione è andata a buon fine.......perchè allora sconsigliare che un compagno di tuo figlio non posso essere adottato ???? Scusa se mi permetto.
                L'Ucraina è il paese dove è nato mio figlio e non smetterٍ mai di ringraziarla.

                Comment


                • #9
                  mi associo a debora,l'ucraina e'anche il paese dove e'nato mio figlio ed io,nonostante tutte le difficolta'ci tornerei mille e mille volte ancora perche'cio'che ci ha donato non ha prezzo,STORM scegli ancora l'ucraina,vedrai che quando abbraccerai tuo figlio,tutto avra'una spiegazione chiara e sgombra da qualsiasi dubbio,le sofferenze resteranno ma la gioia sara'di ben tanto superiore,le cose che hai descritto sono sempre successe,perlomeno nel 2007 la situazione era simile anzi,ricordo che la lettera di invito inviataci dal dap,recitava di bambini con gravi patologie e gruppi di fratelli che non potevano essere separati,bene nostro figlio aveva 18 mesi,ed era stato rifiutato per 8 mesi da tutte le coppie approdate al dap,prima di noi e di svariati paesi,mio figlio oggi ha 5 anni e mezzo ed e'un bimbo meraviglioso sotto tutti i punti di vista,si parlava di bambini con gravi patologie,bene per loro probabilmente la labiopalatoschisi lo e',per noi no,per me poi, oggi come oggi rifarei la stessa trafila in modo specifico per un bimbo con labiopalatoschisi.

                  Comment


                  • #10
                    hiedo il parere a chi gia ci è stato negli internat..una coppia di miei conoscenti..che poi ha adottato un bambino di 12 anni ucraino, ha avuto un percorso similare a quello di storm..primo appuntamento al dap solo bambini con gravissime patologie, secondo appuntamento al dap proposta abbinamento con bambino che perٍ aveva gia rifiutato altre coppie..bene loro sono andati lo stesso in orfanotrofio sono stati rifiutati dal bambino proposto , ma li hanno conosciuto il loro futuro figlio.dopo essersi fermati diversi giorni in orfanotrofio..al terzo abbinamento sono stati loro a proporre questo bambino al dap..un bambino che aveva espressamente chiesto di essere adottato da loro.. secondo me..bisogna essere anche intraprendenti...e cercare con il referente di giocarsi tutte le carte..io qyando sarà il mio turno farٍ cosi..mi giocherٍ il tutto per tutto..non lascerٍ nulla di intentato..non posso credere che andando negli internat non si possano poi fare segnalazioni nominative se cè la collaborazione del referente...

                    Comment


                    • #11
                      Originariamente Scritto da antonella70 Visualizza Messaggio
                      hiedo il parere a chi gia ci è stato negli internat..una coppia di miei conoscenti..che poi ha adottato un bambino di 12 anni ucraino, ha avuto un percorso similare a quello di storm..primo appuntamento al dap solo bambini con gravissime patologie, secondo appuntamento al dap proposta abbinamento con bambino che perٍ aveva gia rifiutato altre coppie..bene loro sono andati lo stesso in orfanotrofio sono stati rifiutati dal bambino proposto , ma li hanno conosciuto il loro futuro figlio.dopo essersi fermati diversi giorni in orfanotrofio..al terzo abbinamento sono stati loro a proporre questo bambino al dap..un bambino che aveva espressamente chiesto di essere adottato da loro.. secondo me..bisogna essere anche intraprendenti...e cercare con il referente di giocarsi tutte le carte..io qyando sarà il mio turno farٍ cosi..mi giocherٍ il tutto per tutto..non lascerٍ nulla di intentato..non posso credere che andando negli internat non si possano poi fare segnalazioni nominative se cè la collaborazione del referente...
                      Io so che prima si poteva fare cosى, ma quando sono stata io nel 2007 abbiamo conosciuto una coppia al Dap che chiese proprio di fare cosى, fu abbinata ad un bimbo gravemente malato e in quell' istituto conobbero un'altro bambino e al secondo appuntamento lo richiesero al Dap ma furono cacciati via e richiamati dopo un paio di mesi per un nuovo appuntamento e finalmente ebbero l'abbinamento giusto..............i tuoi amici quando hanno avuto questa esperienza ?

                      Comment


                      • #12
                        Originariamente Scritto da Debora ucraina Visualizza Messaggio
                        Giusti eppure la tua adozione è andata a buon fine.......perchè allora sconsigliare che un compagno di tuo figlio non posso essere adottato ???? Scusa se mi permetto.
                        L'Ucraina è il paese dove è nato mio figlio e non smetterٍ mai di ringraziarla.
                        Debora, a noi ci è andata bene, ma so tante storie come questa, e sono stata al dap poco tempo fa, quindi anche io ringrazierٍ questo paese perٍ so di essere stata molto fortunata. dobbiamo pensare per i bimbi ma immagina come è devastante per una coppia un'esperienza simile!!!

                        Comment


                        • #13
                          sono partiti lo scorso aprile 2011..ed il referente li ha aiutati molto in questo senso..quando li in orfanotrofio hanno conosciuto il loro futuro figlio che timidamente gli diceva che voleva una mamma e un papa e di prendere lui...il referente ha chiesto al direttore dell istituto se era nell elenco adozioni internazionali... e poi al dap hanno chiesto al 3 appuntamento la sua scheda..spiegandolo come lo avevano conosciuto..

                          Comment


                          • #14
                            Caro Storm, ti capisco e capisco la tua rabbia ed il tuo sconforto. Perٍ ti dico anche che non devi mollare, pensa ad Ele non so se hai letto i suoi interventi, ma ti assicuro che a Settembre ha sofferto tantissimo poveraccia. E' tornata in Italia letteralmente distrutta, ma poi ha deciso di riprovarci. Lo so bene io, in Ucraina ci vuole tanta forza, non è certo una passeggiata ma ai sogni bisogna crederci sempre. Ascoltami, preparate nuovamente i documenti e riprovate. Anche per noi non è stata una passeggiata, te lo assicuro. Abbiamo attraversato brutti momenti, ma alla fine ce l'abbiamo fatta. Ti ripeto, ai sogni bisogna crederci ed il tuo bimbo o bimba ti stanno aspettando. Ti sono tanto vicina

                            Comment


                            • #15
                              Ciao Storm, ti avevo scritto anche nell'altro topic e ti riposto qui.

                              Purtroppo il tuo caso non è il primo e non sarà neanche l'ultimo.

                              Per chi frequenta il forum quello del cambiamento della legge non è una novità. L'ente è tenuto ad informarvi e credo che possiate fargli causa per farvi restituire i soldi se non ve la sentite più di andare in Ucraina.

                              Per quanto riguarda glia abbinamenti, molto, se non tutto dipende dalle referenti. Questo te lo dico perché tra il vecchio ed il nuovo forum mi son fatto (e non solo io) questa idea.

                              Mi spiace molto quello che vi è successo. Un abbraccio forte forte

                              Comment

                              Working...
                              X