Annuncio

Collapse
No announcement yet.

La reale situazione medica dei bambini Russi..

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • La reale situazione medica dei bambini Russi..

    Voglio iniziare questo topic,per rendere tutto piu' chiaro sullo stato di salute dei bimbi..Dalla Russia arrivano schede con patologie allucinant,tutti noi rimaniamo terrorizzati,molti dicono che si tratta di patologie gonfiate,altri che bisogna andare sul posto per verificare..Proviamo a raccontarci lo stato in cui abbiamo trovato i nostri piccoli,se bisogna chiedere ulteriori esami o fidarci di quello che ci riferiscono in Russia...PER TUTTI QUELLI CHE HANNO GIA' ADOTTATO:Avete riscontrato patologie al rientro in Italia??..Questo mi sembra un argomento molto delicato,non tutti saremmo pronti ad affrontare handicap irreversibili...Grazie a tutti

  • #2
    ciao a tutti!
    sono mamma di una bambina che al momento dell'abbinamento aveva 9 mesi e mezzo,la sua scheda medica era da brividi,patologie gravi, pero' so che mettono a tutti i bambini nati da mamme delle quali non si sa niente acune patologie tipo,ischemia cerebrale,problemi al cuore ecc,perche sono nati da mamme spesso alcoliste o drogate,ma che non spaventano meno.non abbiamo visto la foto,e cosi,come ci ha sempre detto l'ente che spesso cn bambini piccoli le schede sono quasi standardizzate siamo pariti e l'abbiamo incontrata,la mia bambina era pelata o quasi,una testa sproporzionata,ed un colorito che non ci piaceva,pero' nonostante non ci conoscesse e avesse solo 10 mesi ci sembrava sveglia e attiva a tutti gli stimoli.pero' dall'abbinamento al primo incontro e anche dopo durante i 4 mesi di attesa abbiamo avuto il dubbio se avesse vermente qualcosa oppure no,chi poteva dirlo,noi non abbiamo chiesto ulteriori esami perche lei era la nostra bambina in ogni caso,pero' eravamo in ansia perche non sapevamo effettivamente cosa avesse.una cosa che ci fece guardare tutto con positivita'(amore a parte) era che la scheda di un'altra bambina abbianata ad un0altra coppia con noi al primo viaggio avesse le stesse patologie,o era un caso raro o era falso,e dopo quesi 2 anni che sta con noi posso dirvi che era falso,la mia bambina ad oggi sta bene non ha niente di tutto quello che c'era sulla scheda medica.pero' i dubbi ci sono venuti molte volte,non e' facile adottare in russia,non e' facile accettare un babino malato,non e' facile vivere con l'incognita della sua salute ma questo e' il nostro cammino di genitori.ovviamente noi ci siamo fidati dell'ente perche loro ci hanno rassicurato che da quell'istituto i bambini non uscivano se non sani,che spesso le schede vengono gonfiate.pero' c'e' anche chi si e' scontrato con l'altra realta quindi con bambini veramente malati e pensa giustamente che el schede russe non sono gonfiate.quello che mi sento di dire e' di chidere all'ente tutto,tutto tutto, e che se non volete rischiare non scegliete la russia perche la nostra favola fin'ora e' andata a buon fine ma ci sono abbinamenti falliti ((

    Comment


    • #3
      Originariamente Scritto da elui Visualizza Messaggio
      ciao a tutti!
      sono mamma di una bambina che al momento dell'abbinamento aveva 9 mesi e mezzo,la sua scheda medica era da brividi,patologie gravi, pero' so che mettono a tutti i bambini nati da mamme delle quali non si sa niente acune patologie tipo,ischemia cerebrale,problemi al cuore ecc,perche sono nati da mamme spesso alcoliste o drogate,ma che non spaventano meno.non abbiamo visto la foto,e cosi,come ci ha sempre detto l'ente che spesso cn bambini piccoli le schede sono quasi standardizzate siamo pariti e l'abbiamo incontrata,la mia bambina era pelata o quasi,una testa sproporzionata,ed un colorito che non ci piaceva,pero' nonostante non ci conoscesse e avesse solo 10 mesi ci sembrava sveglia e attiva a tutti gli stimoli.pero' dall'abbinamento al primo incontro e anche dopo durante i 4 mesi di attesa abbiamo avuto il dubbio se avesse vermente qualcosa oppure no,chi poteva dirlo,noi non abbiamo chiesto ulteriori esami perche lei era la nostra bambina in ogni caso,pero' eravamo in ansia perche non sapevamo effettivamente cosa avesse.una cosa che ci fece guardare tutto con positivita'(amore a parte) era che la scheda di un'altra bambina abbianata ad un0altra coppia con noi al primo viaggio avesse le stesse patologie,o era un caso raro o era falso,e dopo quesi 2 anni che sta con noi posso dirvi che era falso,la mia bambina ad oggi sta bene non ha niente di tutto quello che c'era sulla scheda medica.pero' i dubbi ci sono venuti molte volte,non e' facile adottare in russia,non e' facile accettare un babino malato,non e' facile vivere con l'incognita della sua salute ma questo e' il nostro cammino di genitori.ovviamente noi ci siamo fidati dell'ente perche loro ci hanno rassicurato che da quell'istituto i bambini non uscivano se non sani,che spesso le schede vengono gonfiate.pero' c'e' anche chi si e' scontrato con l'altra realta quindi con bambini veramente malati e pensa giustamente che el schede russe non sono gonfiate.quello che mi sento di dire e' di chidere all'ente tutto,tutto tutto, e che se non volete rischiare non scegliete la russia perche la nostra favola fin'ora e' andata a buon fine ma ci sono abbinamenti falliti ((
      Grazie per la tua testimonianza..Chi è in procinto di adottare in Russia fara' tesoro delle tue informazioni..Personalmente consiglio di valutare attentamente tutto lo stato clinico,non tutti sarebbero disposti ad adottare bimbi con handicap molto gravi..

      Comment


      • #4
        Noi non abbiamo ancora adottato, ma ieri siamo andati all'ultima giornata degli incontri formativi col nostro Ente in cui l'argomento era la salute dei bimbi e come capire le cartelle cliniche. Era presente anche il primario dell'ospedale Mayer di FI che si occupa del reparto specifico che accoglie i bimbi adottati. Operano in team da 10 anni ed hanno costituito dei veri e propri protocolli che prevedono una sequenza di visite specifiche, in base ormai anche alla loro vasta esperienza. Es. bimbi provenienti dall'est Europa tali visite perché sanno ormai che problemi ci sono in quei posti, bimbi del sud America queste altre visite di base ecc...
        Gli altri ospedali che hanno un centro specifico sono il Gaslini di Genova, il Bambin Gesù di Roma, un ospedale ad Ancona di cui non ricordo il nome e uno a Trieste di cui ancora non ricordo il nome.
        Abbiamo poi analizzato, seppur chiaramente superficialmente, alcune terminologie che compaiono statisticamente più spesso ed abbiamo cercato di capire cosa si intende.
        Tanto per cominciare in Russia non c'è un pediatra unico che si occupa del bimbo, ma c'è una estrema frammentazione: il car***logo pediatra, il dentista pediatra, ecc...Seconda cosa, loro nonn hanno ancora il cons

        Comment


        • #5
          Ne manca un bel pezzo, non so come mai... C'è un limite di lunghezza?...Riprovo...

          Comment


          • #6
            Parte 2^
            Non hanno il concetto di bimbo come lo abbiamo noi: per loro finché non parla (2/3 anni), non capisce niente!!
            Comunque quasi tutte le cartelle contengono diagnosi neurologiche che hanno poco o nessun significato nella pediatria occidentale.
            DIAGNOSI COMUNI IN RUSSIA:
            Encefalopatie perinatali: nel 60% delle cartelle si trovano queste diagnosi collegabili a "ipossia cronica intrauterina". L'encefalopatia perinatale NON corrisponde alle diagnosi italiane di paralisi celebrale.

            Comment


            • #7
              3^ parte cartelle mediche russe

              Tetraparesi spastica o paraparesi, muscoli ipertonici, sindrome piramidale, sindrome di insufficienza piramidale, danni prenatali del sistema nervoso centrale, trauma alla nascita della spina cervicale: sono termini usati comunemente. Si riferiscono tutti alla stessa patologia associata al concetto di trauma del cranio e della spina dorsale alla nascita. Tale trauma si manifesta con dei cambiamenti del tono muscolare. Solitamente sono casi trattati e hanno prognosi positive. Queste malattie NON corrispondono alla diagnosi italiana di paralisi celebrale.
              Sindrome di iperattività: o sindrome dei riflessi aumentati, viene riscontrata di rado.Si trova a volte associata a sindrome d'astinenza, quando la madre bio ha assunto droghe durante la gravidanza.
              Rachitismo: Tale diagnosi è di solito accurata e puٍ essere curata da una normale dieta ITALIANA e da integrazione di ferro e vitamina D.
              Displasia al fianco: è un termine insoddisfacente e indica un problema sospetto alla giuntura dell'osso. Di solito c'è poca informazione che indica la base della diagnosi e che indica se sono stati effettuati tests con l'uso di ultrasuoni o ra***logici. Ci si riferisce all'instabilità della giuntura dell'osso, ma senza ulteriori info, è difficile determinare se imedici si riferiscono all'instabilità (molto comune) o ad una chiara dislocazione
              Madri che hanno la sifilide: sono piuttosto comuni nei rapporti medici. Malattia MOLTO diffusa. Se la storia materna è sconosciuta, viene considerata la possibilità di sifilide congenita e si procede all'investigazione infantile. Il trattamenti successivo ed il follow up sono appena sufficienti, mentre la prognosi è buona. Il test RW è l'abbraviazione per Reazione di Wasserman
              Ipotrofia: indica se il bimbo è piccolo per la sua età. Se usato nel periodo neonatale si riferisce all'essere piccolo nell'età gestazionale (SGA). Se applicato ad un bambino più grande potrebbe riferirsi ad un bimbo che è piccolo a causa di malnutrizione.
              Chordae o trabeculae del cuore addizionali (anormali):si riferisce a tessuto muscolare in più nella parete del cuore, di solito nel ventricolo sinistro. Non causa sintomi o malattie. Del tutto innocuo.
              Disbacteriosi: diarrea
              Ipostatura: bassa statura. Passato il 1^ anno di vita è chiamato "nanismo alimentare"
              Hypoxia (Ipossia) del neonato: è la mancanza di ossigeno al momento o prima del parto, solitamente diagnosticata se c'è stata gravidanza, travaglio o parto difficile. Se il bimbo necessita riabilitazione alla nascita per grave mancanza di ossigeno, si diagnostica l'asfissia.
              Chiara Vetrina Ovale: si riferisce all'apertura ovale aperta, la normale connessione embriologica tra le due camere superiori (atri)del cuore. Non è considerato un difetto del cuore (non come il difetto settale dell'atrio, ASD.
              Vaccinazione BCG: vaccinazione contro la tubercolosi obbligatoria in Russia, da ripetere, perٍ in Italia.
              Sindrome fetoalcolica:se veramente presente i segni sul bimbo sono evidenti (occhi vicini, testa grande o piccola)
              Tetraplegia:se reale si vede. I bimbi sono deformi.
              Il nostro Ente consiglia di raccogliere il più possibile i fatti: chiedere info su:
              - la gravidanza e il parto
              - la prematurità
              - le misure
              - le malattie e le diagnosi
              - i risultati specifici di analisi
              Le cartelle mediche DEVONO essere interpretate nel contesto: attenzione a - asimmetrie, competenze del bimbo - ambiente (girare, se possibile, nell'istituto: dove ha dormito, con chi, dove e cosa ha mangiato, i bagni ecc..

              Per ora è tutto. Se mi viene in mente qualcos'altro ve lo dirٍ

              Scusate la lunghezza e i pasticci ........

              Comment


              • #8
                grazie infinite
                Questa èparte è di enorme utilità per noi tutti
                e se ti vengono in mente altre cose
                scrivi tutto perchè è importantissimo.
                Grazie ancora!

                Comment


                • #9
                  che dire...?
                  per ora mi sono stati fatti abbinamenti me*** gravi, e l'ente stesso quasi non me le ha passate, quindi rifiuto a priori.
                  Presumo gravi problemi neurologici.
                  Nel senso che l'ente ha ricevuto le schede, non ci ha visto chiaro, ha chiesto approfondimenti e la risposta è stata estremamente negativa.
                  Purtroppo in certe regioni russe, fanno solo abbinamenti a noi italiani con bambini molto disabili.
                  Dipende dai funzionari in loco al momento.

                  Comment


                  • #10
                    Originariamente Scritto da elui Visualizza Messaggio
                    ciao a tutti!
                    sono mamma di una bambina che al momento dell'abbinamento aveva 9 mesi e mezzo,la sua scheda medica era da brividi,patologie gravi, pero' so che mettono a tutti i bambini nati da mamme delle quali non si sa niente acune patologie tipo,ischemia cerebrale,problemi al cuore ecc,perche sono nati da mamme spesso alcoliste o drogate,ma che non spaventano meno.non abbiamo visto la foto,e cosi,come ci ha sempre detto l'ente che spesso cn bambini piccoli le schede sono quasi standardizzate siamo pariti e l'abbiamo incontrata,la mia bambina era pelata o quasi,una testa sproporzionata,ed un colorito che non ci piaceva,pero' nonostante non ci conoscesse e avesse solo 10 mesi ci sembrava sveglia e attiva a tutti gli stimoli.pero' dall'abbinamento al primo incontro e anche dopo durante i 4 mesi di attesa abbiamo avuto il dubbio se avesse vermente qualcosa oppure no,chi poteva dirlo,noi non abbiamo chiesto ulteriori esami perche lei era la nostra bambina in ogni caso,pero' eravamo in ansia perche non sapevamo effettivamente cosa avesse.

                    Quoto la parte che corrisponde più o meno alla nostra stessa situazione!
                    Noi un bimbo di 9 mesi, patologie, ischemie, encefalopatie, e chi più ne ha più ne metta
                    Non appena lo abbiamo visto, abbaimo detto subito di si!
                    Perٍ ci hanno OBBLIGATI a fargli fare 2 esami approfonditi. L'esito d questo esami è arrivato 3 settimane dopo il nostro rientro in Italia....tutto ok!
                    Ora siamo in attesa di fare il 2° viaggio...

                    Comment


                    • #11
                      Originariamente Scritto da ElyPolly.Alex Visualizza Messaggio
                      Quoto la parte che corrisponde più o meno alla nostra stessa situazione!
                      Noi un bimbo di 9 mesi, patologie, ischemie, encefalopatie, e chi più ne ha più ne metta
                      Non appena lo abbiamo visto, abbaimo detto subito di si!
                      Perٍ ci hanno OBBLIGATI a fargli fare 2 esami approfonditi. L'esito d questo esami è arrivato 3 settimane dopo il nostro rientro in Italia....tutto ok!
                      Ora siamo in attesa di fare il 2° viaggio...
                      In quale regione sei .Chi ti ha obbligato e per quale motivo .Chi sà come è stata dura aspettare 3 settimane ,quindi non avete accettato l'abbinamento fino a quando non avete avuto la risposta . Spero che partiate presto.

                      Comment


                      • #12
                        Originariamente Scritto da ginetta Visualizza Messaggio
                        In quale regione sei .Chi ti ha obbligato e per quale motivo .Chi sà come è stata dura aspettare 3 settimane ,quindi non avete accettato l'abbinamento fino a quando non avete avuto la risposta . Spero che partiate presto.
                        Khabarovsk

                        Una volta arrivati in Istituto, ci hanno comunicato che avrebbero fatto degli esami che escludessero patologie gravi.
                        Noi, dopo aver visto il bimbo e passato con lui diverse ore, abbiamo accettato l'abbinamento fin da subito. Senza nessun tipo di dubbio. E rifiutato ipotesi di altri abbinamenti. Esami, accertamenti ed eventuali cure le avremo fatte in Italia.
                        Ci hanno risposto che non si poteva, di restare comunque tranquilli, e di attendere 3 settimane prima dell'esito.

                        L'attesa è stata dura e snervante, ma l'importante è che il bimbo stia bene.
                        Ha "solamente" bisogno di amore ed affetto, tutto qua. Thi is the cure!

                        Comment


                        • #13
                          Grazie Fiorediloto..I tuoi consigli,spazzeranno dubbi a tantissime coppie,ti ringrazia anche mia moglie:-)))).

                          Comment


                          • #14
                            ......siamo qua per condividere, sono contenta se posso fare qualcosa, voi state facendo altrettanto per me......

                            Comment


                            • #15
                              Originariamente Scritto da fiorediloto Visualizza Messaggio
                              ......siamo qua per condividere, sono contenta se posso fare qualcosa, voi state facendo altrettanto per me......
                              Cara, inanzitutto felice di ritrovarti anche qui...

                              Ti ringrazio anche io per tutte le preziose e dettagliate informazioni che hai postato...
                              Mio marito ed io avevamo esclusio a priori Russia e Ucraina all'inizio del nostro cammino, proprio per paura delle numerose patologie possibile. Poi - come spesso accade - è stato il nostro ente (di cui ci fidiamo molto!) a consigliarci questo Paese...Perٍ la paura di un abbinamento con un bambino molto malato non passa mai, neanche per un istante!

                              Comment

                              Working...
                              X