Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Il ritrovamente delle mie origini...

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • #16
    Originariamente Scritto da flora7 Visualizza Messaggio
    Siuva scusami se,mi intrometto ancora in questa discussione,fermo restando che e'abbastanza difficile dire cose tramite forum anche perche'e'facile essere fraintesi ma,ci provo:a mio avviso e da cio'che interpreto nel vostro rapporto di vita familiare si e'creato un muro o meglio un doppio muro e,che per entrambi e'difficile da abbattere forse perche'appunto non c'e'dialogo,ognuno sembra se ne sia fatta una ragione,allora perche'non provarci e riprovarci?sai mi viene in mente una cosa:quando siamo tornati a casa con il nostro bambino,la psicologa ci consiglio'nonostante i 18 mesi di nostro figlio,di iniziare da subito con il raccontargli la sua/nostra storia,lo facemmo e,inizialmente la cosa sembrava proprio non interessargli se non quando si arrivava ad un certo punto del racconto "all'aereo",seguendo sempre il consiglio,scoprimmo pian pianino che la cosa lo interessava fino ad arrivare ad oggi che invece le domande e le conclusioni le fa lui,sta pian pianino rendendosi conto di cosa gli sia successo fino al punto di definire la "signora"(cosi'l'avevamo definita per non confondergli le idee)"mamma d'Ucraina",hai provato a dire ai tuoi che soffri?se si e pensi che non ti ascoltino,fallo ancora e ancora e ancora,non ti ascoltano ancora,magari solo per paura?scrivi loro una lettera,raccontati a loro,non possono non ascoltarti,rassicurali,chiedi il loro aiuto,di loro cosa ti manca,chiedigli di riempire il tuo vuoto,chiedigli di voler piangere e sfogarti tra le loro braccia,diglielo che e'un tuo diritto e che lo vuoi,prendi coraggio cara Siuva e di loro che nonostante la tua eta',magari le tue convinzioni vuoi sentirti dire che loro ti vogliono bene,lo so,non e'cosa facile ma sapere una dura verita'e'sempre meglio che restare nel dubbio credimi,io sono grande Siuva ho la bellezza di 49 anni,eppure tutt'ora ho bisogno della mia mamma.
    ciao, eccoci, dunque... non so come iniziare... io, ho provato tutti i modi possibili immginabili per avvicinarmi a lor. ho provato a parlargli tante volte, ho provato a raccontargli tante volte, ho provato ad avvicinarmi tante volte, ho provato ad esprimere le mie emozioni sia parlando sia facendogli vedere questi video tante volte, ho passato l anoressia e l hanno vissuta anche lor, ho vissuto attacchi di panico da pronto soccorso, ho vissuto in passato (un anno fa) un tentato suici*** che non è andato (MENO MALE) a buon fine perchè sono piombati sul luogo, ho provato in tutti modi possibili immaginabili ma niente da fare... sembra quasi che piu ci provo piu il muro si inspessisce. ho consumato tutte le energie e arrivati ad un certo punto, sai cosa mi viene da pensare? che io ho 22 anni!!! che io non posso passare il resto della mia vita cercando di andare incontro a persone che mi mettono muro!! ho 22 anni e ho gia passato situazioni pesanti e non ho piu le forze fisiche per continuare a vivere cosi. NELLA VITA, LE COSE SI FANNO INSIEME TRA RAPPORTI DI GRUPPO O DI COPPIA. SE UNO RIMANE FERMO, L'ALTRO PRIMA O POI CEDE E LA COSA FINISCE. scrivere qualcosa a loro?? gia fatto in un passato remoto... ma non posso fare cose che non mi appartengono... io non sono tipa da lettere.. e poi, i fatti dovrebbero gia dimostrare a loro che non sto bene!! se sono genitori attenti, si svegliano!! il problema sta in questo.. loro vivono nel loro mondo. vivono perennemente nel mondo del loro lavoro e delle loro passioni.. il resto... il nulla!!! ma lo si capisce proprio dalla vita quotidiana.. hanno modi di vivere e di fare assurdi!! sono fatti cosi e da quando sono andata la mi hanno chiuso le porte e io ho gia il mio malloppo di cose da sistemare.. se loro nno mi vengono in contro minimamente, non ha senso niente xke è tutto tempo ed energie perse che dovrei impiegare su me stessa x stare meglio!! io per cercare di attaccare bottone con loro, ho passato 3 mesi a cercare di non pensare a cio che ho visto o meno la... non ho elaborato niente di tutto cio!! e sono stanca... sento che ho bisogno di pensare a me stessa ma allo stesso tempo sento che ho bisogno di una famiglia vera che si ama e con la quale poter interagire tranquillamente parlando di cose serie e ridendo e scherzando. QUI IN QUESTA FAMIGLIA TUTTO QUESTO NON ESISTE

    Comment


    • #17
      Originariamente Scritto da Rosateo Visualizza Messaggio
      Siuva, da quello che dici sembra proprio che per te non sia stato facile. Forse ti faccio una domanda stupida, ma tu hai mai chiesto loro perchè ti hanno adottata? Se la loro vita, non li giudico perchè di loro non so nulla, è stata sempre strutturata in termini di lavoro e di lavoro e di lavoro ancora, forse non sentivano il bisogno fino in fondo, anzi il desiderio, di diventare genitori. I figli hanno bisogno ( e giustamente) di tutte le nostre attenzioni, di tanto tempo da dedicare loro, tempo materiale e spirituale. Mio figlio, ti faccio un esempio, mi dice sempre che vorrebbe giocare un pٍ di più con me, perchè gioca sempre con il papà. Il lavoro è importante, per carità, ma se hai famiglia devi farlo conciliare con i figli. Se i tuoi non avevano tempo per stare con un figlio, forse, e lo dico in punta di piedi ma schiettamente, non dovevano adottare. E' troppo facile esaudire l'egostico desiderio di essere genitori se poi i nostri figli li curiamo poco o per niente! Siuva non sto giudicando i tuoi, ma per le cose che scrivi sembra proprio che abbiate condotto due vite parallele. E in quel poco tempo che stavate insieme ti davano amore e affetto? Tuo padre ti ha mai abbracciata? Tua madre ti ha mai tenuto stretta stretta tra le sue braccia sussurrandoti una ninna nanna prima di andare a dormire? Ti hanno mai difeso a scuola quando i compagni ti prendevano in giro? Un'ultima domanda: a quanti anni sei stata adottata?
      E' importante far luce su tutto questo per capire tanto Siuva.
      Una cosa sento di dirtela e te la dico senza essere fraintesa: hai uno sguardo cosى dolce che spacca il cuore. Nonostante la tua età mi verrebbe voglia di stringerti forte tra le braccia, perchè mi sembri un pulcino che ha tanto ma tanto bisogno di amore. Che dici, con i miei 46 anni posso abbracciarti?
      grazie del viso dolce... eheh con i tuoi 46 anni puoi eccome!!! sai, quello he tu hai scritto, è esattamente quello che è la realtà!!! hai azzeccato in pieno il problema di questa famiglia!!! loro vivono con il lavoro.. non lavorano per vivere!!! e sono 2 cose totalmente diverse!!! io ho passato anni quando ero piccola a dire a mia madre che volevo giocare e stare con lei, ma niente da fare.. la sua risposta era "il lavoro non me lo permette, non è colpa mia se si vuole portare a casa il pane!!".. ora, io nno vorrei dire, ma mia madre fa il medico presso la ausl in igiene pubblica, mio padre fa il liutaio (costruisce violini) e in piu fa l insegnante di musica alle scuole medie... fanno 3 lavori in uttto della quale 2 lavori dove si guadagna veramente veramente tantissimo!!! hanno bisogno davvero di fare tutte queste ore di lavoro???? mah... è questo che mi fa imbestialire!!! spendo i soldi in puttanate e dicono che non ci sono soldi.... si lamentano se chiedo 50 euro per il fine settimana (che per di piu d inverno non esco mai e poi mai quindi.. non è che faccia spendere gran che..). seconda cosa, io quando posso lavoro. da quando ho 14 anni tutte le estati vado a lavorare in fabbrica e come barista in una piscina estiva!!! quindi, l estate me la gestisco con i miei soldi, i vestiti pure, tranne quelli invernali xke ovviamente lavoro 3 mesi all anno!!!! eppure si lamentano!!! se ragionassi razionalmente direi.. vabbè allora smetto di lavorare d estate... ma non faccio questo ragionamento ma penso" vabbè, loro rompono lo stesso, ma a me piace lavorare, mi diverto, e mi sento indipendente!!!". abbracci?? mmm... dunque.. negli ultimi anni... NO!! quando ero piccola.... si e no... mio padre forse 2 in tutta la mia vita, mia madre... solo nel periodo asilo-elementari. poi basta. è cosi... e io sono molto stanca di continuare a vivere cosi... ho 22 anni e voglio godermi la vita!! gia ho passato anni infernali, non voglio rovinarmi il resto della vita ad inseguire persone che sono strutturate con una mentalità molto chiusa e molto quadrata.. LAVORO-CASA-LAVORO... LAVORO CASA LAVORO... NOOOOOO BASTA....

      Comment


      • #18
        ....concordo con Rosateo che intanto saluto caramente con un forte abbraccio virtuale!tornando al discorso sono del parere che il lavoro e'importante ma,sicuramente non al pari dei figli,anch'io lavoro,sono infermiera in un pronto soccorso,sono turnista e spesso mi sembra di avere poco tempo da dedicare alla mia famiglia e ai miei figli in particolar modo,cerco di fare il possibile e,quando sono a casa cerco di tralasciare un po'di piu'la casa e mi dedico a loro anche d'inverno e le occasioni per uscire sono di meno,sfrutto il tempo a disposizione per raccontargli storie,di giocare con lui e,dal momento che mia figlia frequenta l'universita'e torna a casa a sera,io e mio figlio prepariamo la cena,o qualche dolcetto per papa',insomma cose normali che da piccolina rendevano felice anche me,comunque anche mio figlio spesso mi ripete che forse sarebbe meglio se non andassi al lavoro,ma come si fa?a volte pero'in base ai miei turni gli faccio marinare la scuola(la materna)e me lo tengo a casa con me,oppure andiamo in bici,o dalla parrucchiera.Siuva a mio avviso il discorso "adozione"c'entra poco,probabilmente e'una loro caratteristica caratteriale e,se cosi'fosse si puo'fare davvero poco(credo),ma insisti nell'avere quante piu'risposte possibili,ai tuoi perche',non chiuderti a riccio,e non ricorrere a gesti estremi che altro non sono (e lo sai bene)che vere e proprie richieste d'aiuto,magari girati intorno e cerca le tue risposte tramite professionisti,gente che potra'aiutarti a renderti forte e fiera di te,perche'TU sei bella,Tu sei giovane,e la vita e'UNA e merita di essere vissuta con il sorriso e con i sogni che una ragazza di 22 anni ha nel cassetto ben chiuso a chiave,sogna Siuva,non smettere mai di corrergli dietro,raggiungili e falli diventare realta'.Baci!!

        Comment


        • #19
          Originariamente Scritto da flora7 Visualizza Messaggio
          ....concordo con Rosateo che intanto saluto caramente con un forte abbraccio virtuale!tornando al discorso sono del parere che il lavoro e'importante ma,sicuramente non al pari dei figli,anch'io lavoro,sono infermiera in un pronto soccorso,sono turnista e spesso mi sembra di avere poco tempo da dedicare alla mia famiglia e ai miei figli in particolar modo,cerco di fare il possibile e,quando sono a casa cerco di tralasciare un po'di piu'la casa e mi dedico a loro anche d'inverno e le occasioni per uscire sono di meno,sfrutto il tempo a disposizione per raccontargli storie,di giocare con lui e,dal momento che mia figlia frequenta l'universita'e torna a casa a sera,io e mio figlio prepariamo la cena,o qualche dolcetto per papa',insomma cose normali che da piccolina rendevano felice anche me,comunque anche mio figlio spesso mi ripete che forse sarebbe meglio se non andassi al lavoro,ma come si fa?a volte pero'in base ai miei turni gli faccio marinare la scuola(la materna)e me lo tengo a casa con me,oppure andiamo in bici,o dalla parrucchiera.Siuva a mio avviso il discorso "adozione"c'entra poco,probabilmente e'una loro caratteristica caratteriale e,se cosi'fosse si puo'fare davvero poco(credo),ma insisti nell'avere quante piu'risposte possibili,ai tuoi perche',non chiuderti a riccio,e non ricorrere a gesti estremi che altro non sono (e lo sai bene)che vere e proprie richieste d'aiuto,magari girati intorno e cerca le tue risposte tramite professionisti,gente che potra'aiutarti a renderti forte e fiera di te,perche'TU sei bella,Tu sei giovane,e la vita e'UNA e merita di essere vissuta con il sorriso e con i sogni che una ragazza di 22 anni ha nel cassetto ben chiuso a chiave,sogna Siuva,non smettere mai di corrergli dietro,raggiungili e falli diventare realta'.Baci!!
          eheehh ovvio, se non sognassi, smetterei di vivere... pero, allora mi viene da chiedere una cosa... xke adottare se sanno che poi non si dedicheranno al figlio piu di tanto xke prima x loro viene il lavoro??? se io sapessi che ragiono cosi, non adotterei mai!! mi godrei la vita senza prendere impegni che poi faccio fatica a mantenere. questo riguarda qualsiasi cosa della vita... dal momento in cui, prendi resposaabilità di prenderti un impegno, lo devi protare a termine... è come se loro fossero partiti con tutte le intenzioni buone, ma di colpo non abbiano resistito a quello che pensano sia giusto nella vita... e cosi hanno sbagliato. per carita anche io ho commesso tanti, tantissimi errori con loro.. come fa ogni figlio, ma ho sempre cercato di riparare, come? crescendo, dimostrando a loro che cresco, e maturo. in ogni discussione, io sono la prima a stoppare tutto tenendomi dentro tutto altrimenti ottengo solo urla e nient altro.. sono cose che ho imparato con il tempo... ho imparato a controllarmi e gestire la mia rabbia... non è stato facile, ma l ho fatto!!! ovvio, ora sono arrivata alla parte opposta.. ovvero sto zitta proprio e evito il discorso... ma ultimamente, tutti in casa evitiamo di parlarci x evitare le litigate. se uqalcuno vivesse in casa nostra, sentirebbe quanta tensione corre in questa casa.... è una cosa da paura!!! sembra la casa deglio horror. non sto scherzando... ho gia provato ad affrontare la cosa con professionisti e terapie di famiglia.. ma... dopo 2 volte, non si sono piu presentati e i terapeuti hanno dato dentro!!!

          Comment


          • #20
            Un caro saluto a Flora e al suo splendido bimbo.

            Siuva, perdonami, ma non so se i tuoi genitori mi fanno pena o rabbia. Rabbia di sicuro, perchè per una passionale come me ( sono sicula, molto simile di carttere agli amici bulgari!) non esiste che non rispondo ad un grido di aiuto di mio figlio. Sono molto egoisti, chissà forse la vita li ha resi cosى, chissà che delusioni hanno avuto. O forse no, sono proprio cosى d carattere. Ma il resto della parentela?.....Sono tutti come i tuoi genitori? Hai nonni, zii, cugini comari? Come si vive nella tua parentela? Forse il discorso andrebbe un attimino allargato per capire il carattere di tuo padre e di tua madre.

            Poi, perٍ, con la loro ottusità, con il loro muro di silenzio, mi fanno pena...perchè si perdono un fiore di figlia come te, intelligente sensibile, bella dentro e fuori. Non voglio essere provocatoria, ma tentare ogni strada possibile. Siuva: adottali tu tuo padre e tua madre. Quando non puoi cambiare gli altri, allora devi cambiare tu. Prova a prenderti cura di loro, con amore e affetto, come se fossero i tuoi bambini. Cucina per tua madre che torna tardi la sera. Fai una carezza a tuo padre, abbraccialo, anche se resta freddo, tu abbraccialo più forte e digli che gli vuoi bene. Lo so lo so che è più facile spostare le montagne a volte ......ma io lo faccio ogni tanto con mio padre, un sasso che non ha mai dato un bacio o un abbraccio alle sue tre figlie. E se neanche questo bastasse pensa che presto ti formerai una tua famiglia, dove potrai dare tutto l'amore che tieni dentro. Siuva fa che il tuo amore per la vita e per gli altri diventi sempre più grande, non chuderti alle tante possibilità che ti aspettano. Spero di conoscerti presto, magari anche con Flora. Un bacio dolce Siuva. Sei una piccola cucciola. Stasera non ce la faccio a non pensarti. La tua mamma vera doveva essere proprio speciale se tu sei cosi, ma anche la mamma ado avrà fatto la sua parte. Ti soffio un bacio: prendilo.

            Comment


            • #21
              Originariamente Scritto da Rosateo Visualizza Messaggio
              Un caro saluto a Flora e al suo splendido bimbo.

              Siuva, perdonami, ma non so se i tuoi genitori mi fanno pena o rabbia. Rabbia di sicuro, perchè per una passionale come me ( sono sicula, molto simile di carttere agli amici bulgari!) non esiste che non rispondo ad un grido di aiuto di mio figlio. Sono molto egoisti, chissà forse la vita li ha resi cosى, chissà che delusioni hanno avuto. O forse no, sono proprio cosى d carattere. Ma il resto della parentela?.....Sono tutti come i tuoi genitori? Hai nonni, zii, cugini comari? Come si vive nella tua parentela? Forse il discorso andrebbe un attimino allargato per capire il carattere di tuo padre e di tua madre.

              Poi, perٍ, con la loro ottusità, con il loro muro di silenzio, mi fanno pena...perchè si perdono un fiore di figlia come te, intelligente sensibile, bella dentro e fuori. Non voglio essere provocatoria, ma tentare ogni strada possibile. Siuva: adottali tu tuo padre e tua madre. Quando non puoi cambiare gli altri, allora devi cambiare tu. Prova a prenderti cura di loro, con amore e affetto, come se fossero i tuoi bambini. Cucina per tua madre che torna tardi la sera. Fai una carezza a tuo padre, abbraccialo, anche se resta freddo, tu abbraccialo più forte e digli che gli vuoi bene. Lo so lo so che è più facile spostare le montagne a volte ......ma io lo faccio ogni tanto con mio padre, un sasso che non ha mai dato un bacio o un abbraccio alle sue tre figlie. E se neanche questo bastasse pensa che presto ti formerai una tua famiglia, dove potrai dare tutto l'amore che tieni dentro. Siuva fa che il tuo amore per la vita e per gli altri diventi sempre più grande, non chuderti alle tante possibilità che ti aspettano. Spero di conoscerti presto, magari anche con Flora. Un bacio dolce Siuva. Sei una piccola cucciola. Stasera non ce la faccio a non pensarti. La tua mamma vera doveva essere proprio speciale se tu sei cosi, ma anche la mamma ado avrà fatto la sua parte. Ti soffio un bacio: prendilo.
              grazie... cmq voto per la seconda cosa detta.. ovvero pensero al futuro mio con una famiglia!!! io, è gia tanto che provo a parlare con loro e li aiuto se hanno bisogno, abbracciarli è una cosa che non riesco a fare!! sarebbe uno sforzo fisio e psichico per me piu grosso di quanto si possa immaginare ed impossibile da fare!! ci ho provato in passato stra remoto.. e.. lasciamo perdere... il gelo da entrambe le parti.. no... preferisco pensare al mio futuro... e fare quello che loro non sono stati in grado di fare con me!!! dagli errori egli altri, spesso si impara.... mi farebbe MOLTO piacere conoscerci tutti insieme

              Comment

              Working...
              X