Annuncio

Collapse
No announcement yet.

kenya

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • kenya

    buona sera io e mia moglie siamo direzionati x il kenya, volevo sapere come avete fatto x il lavoro

  • #2
    Originariamente Scritto da antoni Visualizza Messaggio
    buona sera io e mia moglie siamo direzionati x il kenya, volevo sapere come avete fatto x il lavoro
    Dipende dal lavoro. Mio marito che è un libero professionista si prenderà un periodo di pausa io invece usufruirٍ di tutto quanto previsto dalla legge in materia di congedi per adozioni per i dipendenti pubblici. In più tutte le ferie possibili.

    Comment


    • #3
      Ciao e benvenuto! Noi affronteremo i primi 3/4 mesi (quelli previsti dalla procedura iniziale) insieme dopodichè mio marito, libero professionista, ha previsto almeno due rientri in Italia della durata di 1 mese circa. Sarebbe bellissimo, anche per il bambino, rimanere entrambi, ma non è cosى semplice per chi ha delle responsabilità! Io, dipendente di un'azienda, usufruirٍ fin dall'inizio della maternità obbligatoria e sfrutterٍ al massimo quella facoltativa. Una volta rientrati decideremo il da farsi.....molto dipenderà anche dall'età del bambino e dalla facilità o meno con cui si ambienterà: già da ora ci stiamo abituando a pensare tenendo soprattutto in considerazione quelle che saranno le sue esigenze ed i suoi bisogni e credo sia una cosa bellissima che come futuri genitori ci stà portando a ragionare come una vera famiglia. Buona avventura! Patrizia

      Comment


      • #4
        grazie x avermi risposto ma sono un po preoccupato x il lavoro ,x un datore di lavoro 8mesi sono 8 mesi ,io sono andato al sindacato x avere qualche notizia e mi anno detto che gli otto mesi non sono retribuiti quindi non so.

        Comment


        • #5
          Ciao Antoni,
          noi siamo in kenya dalla scorsa domenica e ci siamo organizzati cosى tramite maternità obbligatoria, ferie arretrate e congedo parentale.
          Tieni conto che la norma prevede che:
          - la maternità obbligatoria sia fruibile da entrambe i coniugi (pagata al 100%)
          - il congedo parentale (pagato al 30%) sia fruibile da tutti e due con un massimo di 180 gg entro i primi 3 anni dall'ingresso in famiglia
          Entrambe sono fruibili anche durante la permanenza all'estero (anche se sul congedo parentale alcuni uffici Inps potrebbero non essere informatissimi in quanto non hanno esperienza e la norma non è chiarissima). Vedi per entrambe il sito dell'inps.

          Inoltre:
          - si ha diritto comunque a congedi non retribuiti previsti dalla norma
          - se uno di voi è dipendente pubblico probabilmente si ha diritto al congedo straordinario per motivi di famiglia (chiedere al ufficio personale)
          - alcune regioni (es in piemonte) prevedono un contributo economico per i papà che chiedono il congedo parentale.

          Tutti le possibilità se incastrate adeguatamente dovrebbero aiutare ad avviccinarsi alla soglia dei 8 mesi. Se poi riesci a chiedere anche le ferie dell' anno successivo dovreste quasi farcela.

          Ciao
          D

          Comment


          • #6
            Ciao! che piacere sentirvi....io mi sono già confrontata con il numero verde dell'Inps per la maternità e in effetti non sono molto aggiornati. Meglio informarsi per tempo!
            Vi ho mandato un messaggio privato....
            Un saluto
            Patty

            Comment


            • #7
              Ciao Antoni,
              manco a farlo apposta oggi sul sito di Aibi 'è un articolo sui congedi.
              ciao
              d

              Comment


              • #8
                Cinque mesi di maternità anche alle cocopro che adottano

                Anche le lavoratrici a progetto o autonome che adottano un bambino hanno diritto a cinque mesi di maternità, non solo a tre. Lo dice la Corte Costituzionale con la sentenza n. 257/2012, depositata ieri e firmata da Alessandro CRISCUOLO (anche il allegato). Il caso esaminato è quello di G.G., lavoratrice autonoma, iscritta alla gestione separata, che aveva ottenuto l’affidamento preadottivo del minore K.A.
                La Corte Costituzionale dichiara l’illegittimità costituzionale dell’articolo 64, comma 2, del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità) e successivi, nella parte in cui riconosce alle lavoratrici iscritte alla gestione separata che abbiano adottato o avuto in affidamento preadottivo un minore un indennità di maternità per un periodo di tre mesi anziché di cinque mesi.

                Le osservazioni del giudice partono dal rilevare la discriminazione fra le due tipologie di lavoratrici, ma la cosa più interessante è che si sottolinea il fatto che questa discriminazione danneggia il bambino, non tanto le donne. Il giudice infatti osserva che il sistema normativo a tutela della maternità ha subيto, nel nostro ordinamento, una lunga evoluzione per cui oggi la maternità non è più uno strumento che ha «il fine precipuo ed esclusivo di protezione della donna», ma è destinata «anche alla garanzia del preminente interesse del minore, che va tutelato non soltanto per quanto attiene ai bisogni più propriamente fisiologici ma anche in riferimento alle esigenze di carattere relazionale ed affettivo, collegate allo sviluppo della sua personalità (sentenze n. 385 del 2005 e n. 179 del 1993)».

                Nell’ambito del lavoro autonomo tale equiparazione non è stata realizzata, permanendo un regime differenziato tra madri biologiche e adottive, per cui le prime godono del trattamento di maternità per cinque mesi e le seconde per i tre mesi successivi all’ingresso del bambino in famiglia. «Ad avviso del rimettente, il diverso trattamento ai danni delle madri adottive risulta irragionevole, in quanto queste ultime, siano esse lavoratrici dipendenti o autonome, hanno le stesse esigenze in ordine all’inserimento in famiglia del bambino adottato ed in quanto la disparità non puٍ trovare giustificazione nelle differenze esistenti tra lavoro autonomo e dipendente, posto che tali differenze non riguardano il diritto delle madri di assistere il bambino; e, infatti, esse non rilevano ai fini del trattamento della maternità per le madri naturali».

                E ancora: «Tale principio è tanto più presente nelle ipotesi di affidamento preadottivo e di adozione, nelle quali l’astensione dal lavoro non è finalizzata solo alla tutela della salute della madre, ma mira anche ad agevolare il processo di formazione e crescita del bambino (sentenza n. 385 del 2005), creando le condizioni di una più intensa presenza degli adottanti, cui spetta (tra l’altro) la responsabilità di gestire la delicata fase dell’ingresso del minore nella sua nuova famiglia. In questo quadro, non si giustifica, ed appare anzi manifestamente irragionevole, che, con riferimento alla stessa categoria dei genitori adottivi, mentre alle lavoratrici dipendenti, che abbiano adottato o avuto in affidamento preadottivo un minore, spetta un congedo di maternità (con relativa indennità) per un periodo massimo di cinque mesi, sia in caso di adozione (o affidamento preadottivo) nazionale che internazionale (art. 26, commi 1, 2 e 3 del d.lgs. n. 151 del 2001), alle lavoratrici iscritte alla gestione separata sia riconosciuta un’indennità di maternità per soli tre mesi. L’irragionevolezza di tale trattamento differenziato è palese, ove si consideri che, in entrambi i casi, si verte in tema di adozione o di affidamento preadottivo».

                Comment


                • #9
                  Originariamente Scritto da D&E Visualizza Messaggio
                  Ciao Antoni,
                  noi siamo in kenya dalla scorsa domenica e ci siamo organizzati cosى tramite maternità obbligatoria, ferie arretrate e congedo parentale.
                  Tieni conto che la norma prevede che:
                  - la maternità obbligatoria sia fruibile da entrambe i coniugi (pagata al 100%)
                  - il congedo parentale (pagato al 30%) sia fruibile da tutti e due con un massimo di 180 gg entro i primi 3 anni dall'ingresso in famiglia
                  Entrambe sono fruibili anche durante la permanenza all'estero (anche se sul congedo parentale alcuni uffici Inps potrebbero non essere informatissimi in quanto non hanno esperienza e la norma non è chiarissima). Vedi per entrambe il sito dell'inps.

                  Inoltre:
                  - si ha diritto comunque a congedi non retribuiti previsti dalla norma
                  - se uno di voi è dipendente pubblico probabilmente si ha diritto al congedo straordinario per motivi di famiglia (chiedere al ufficio personale)
                  - alcune regioni (es in piemonte) prevedono un contributo economico per i papà che chiedono il congedo parentale.

                  Tutti le possibilità se incastrate adeguatamente dovrebbero aiutare ad avviccinarsi alla soglia dei 8 mesi. Se poi riesci a chiedere anche le ferie dell' anno successivo dovreste quasi farcela.

                  Ciao
                  D
                  ciao.
                  quanto dici conferma l'idea che mi ero fatta anch'io per coprire il periodo di permanenza all'estero, ovvero:
                  - prendere io i 5 mesi di obbligatoria (maternita') + ferie + parte di facoltativa
                  - prendere mio marito contemporaneamente alla mia obbligatoria e per il periodo di permanenza all'estero, alcuni mesi di facoltativa (congedo parentale)

                  da varie fonti mi pare che si possa fare cosi', mentre altri mi dicono che il congedo parentale puo' essere preso solo dopo l'ingresso del bimbo in italia. I documenti dell'INPS citano "Un periodo di astensione facoltativa dal lavoro che entrambi i genitori possono richiedere
                  entro otto anni dall’ingresso in famiglia del minore adottato/affidato". quindi si parla di "ingresso in famiglia" e non "ingresso in Italia"... mah...

                  insomma: c'e' qualcuno di voi che ha preso i due congedi contemporaneamente per la permanenza in Kenya?... forse D&E?

                  grazie mille a chiunque riesca a chiarirmi questo dubbio...

                  ciao

                  DeB

                  Comment


                  • #10
                    Ciao DeB,
                    il congedo parentale puٍ essere fruito anche all'estero a patto che si consegni all INPS la documentazione attetante l'ingresso in famiglia e l'autorizzazione all'ingresso della CAI. Ovviamente alla partenza non puoi avere i documenti in oggetto in quanto l'ingresso in famiglia avviene una volta in kenya con Care Agreement che firmate. Tale ingresso sarٍ certificato dall' ente all' inps. Stessa cosa per l'autrizzazione all'ingrasso che consegnerai una volta rientrati.
                    COme ho indicato all' inps, spesso non conoscono la pratica per cui il mio consiglio è di perdere una giornata per andare ad informarsi.
                    AIBI comunque anche in questo ci ha aiutato. Senti la responsabile per eventuali chiarimenti.
                    Un saluto
                    D

                    Comment


                    • #11
                      contemporaneità congedi

                      Ciao D&B
                      confermiamo di aver preso in contemporanea il congedo di maternità obbligatoria (pagato 100%) E e D il congedo parentale (pagato al 30%), coincidono per circa due mesi. Per il resto abbiamo aggiunto ferie pregresse, permessi, congedo straordinario per motivi di famiglia (dipendente pubblico, 45 giorni in totale pagato al 100%). Se i tempi si allungassero prenderemo altro parentale e ferie del 2013.
                      Buon inizio anno e vi auguriamo tanta fortuna per questa procedura
                      D&E

                      Comment


                      • #12
                        grazie mille!
                        in effetti e' proprio cio' che pensiamo di fare anche noi...
                        andremo comunque all'INPS per cercare di informarci, anche se, come dici anche tu, in molti non sanno...

                        buon anno!
                        DeB

                        Comment

                        Working...
                        X