Richiedi la Tessera Amico dei Bambini 2018
Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 33

Discussione: Articolo su adozione e adolescenza

  1. #21
    Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    353
    Carissimo Giuliotv,
    ti rispondo subito appena letto perché le tue parole fanno vibrare in me ricordi ancora molto caldi....
    Resistete, amatelo anche quando è più bestia. Il periodo peggiore è quello fino ai 16-17 anni. Cercate di tenerlo lontano dal'uso/abuso di sostanze e circondatevi di amici, persone competenti, insegnanti che siano informati di come è lui, di quello che fa e di quello che possiamo chiamare il suo "malessere" (perché stanno male...).
    Sopra l'armadio che ho in ufficio ho una statuetta di plastica tipo "Oscar del cinema" (proprio simile, come dimensioni e dorata, solo che è di plastica..) che mi è stata regalata dal mostro peggiore, quando cominciava ad uscire dal tunnel, che sotto ha scritto"Con tutto il cuore al mio SUPERPAPA'".
    Avrei potuto morire lì, quando me l'ha data (festa del Papà di alcuni anni fa). Una cianfrusaglia che per me ha un valore inestimabile ....
    Penso che il suo attaccamento sia venuto fuori proprio perché ha visto che non abbiamo mollato mai. E glielo dicevamo "Anche se fai così non ti mollo! Ovunque vai, qualsiasi cosa fai, sei nostro figlio, e noi non ti molliamo!.
    Ma voi state chiedendo aiuto? Siete stati dalla Neuropsichiatria di zona?

  2. #22
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    192
    ciao a volte ritornano... mi intrometto nella discussione, intensa e importantissima, per salutare alcuni vecchi amici...inti e patan.

    patan anche a me le tue parole vanno sempre dritte al cuore

    g

  3. #23
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    1,005
    Patan, si, tutto bene, grazie che mi pensi! Inti...ti penso quando passo davanti a quel bar...come stai?
    Siamo stati convocati per un bimbo, un appello...caso tosto, immaginiamo. Andiamo a sentire da vicino...poi ci penseremo. Paura e desiderio...così è la vita.

  4. #24
    Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    353
    Ma tu guarda che rimpatriata... Ninja4, benrivisto! Il tema adolescenza adottiva ci colpisce sempre tutti... ("colpisce" è una parola che dà un senso .. fisico al termine... tipo pugno nello stomaco...)
    Stella, che brivido... e che passione.

  5. #25
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    336
    Buon giorno a tutti i "veterans" e a tutti i "nuovi". Come alcuni di voi sanno io ormai non frequentavo più il forum ma la nostalgia, a volte, riporta sui luoghi che sono stati cari. Ammiro la costanza di Patan: davvero!!! E per rispondere....In quel di Bologna praticamente possiamo dire di aver superato la cima e di essere in discesa su un cammino a volte ancora accidentato però....in discesa "tutti i Santi aiutano" . Stella carissima...tu sei sempre stata nei miei pensieri nonostante la mia latitanza e...se il numero è sempre quello prometto di ripristinare i contatti!!! In questi anni sono cambiate moooolte cose e...da quel bar...non passo più se non organizzandomi per tempo! <3. Ninja4 ...un abbraccio anche a te e famiglia ovviamente .
    Se la mia testimonianza potesse servire a qualcuno...son qui a confermare il fatto che dopo la tempesta torna sempre il sereno...però non è da sottovalutare la tempesta scambiandola per un banale temporale. Certe manifestazioni di disagio, tipiche dell'adolescenza ma ampliate dal trauma dell'abbandono, soprattutto se compaiono in maniera violenta e repentina sono da gestire insieme a degli specialisti ...da soli è molto rischioso!!!! Non abbiate paura a chiedere aiuto per i vostri figli e per la "salute" di tutta la famiglia.

  6. #26
    grazie Patan certo si siamo seguiti da neuro psichiatra e psicologo il quale sta valutando come noi abbiamo vissuto con i nostri genitori per capire come noi ci relazioniamo con Niki,pero' devo dire che in questi 7 anni psicologi ne abbiamo visti e talvolta sbagliano anche loro,comunque quello che scrivete e molto importante per chi come noi sta vivendo questo passaggio della vita,ci fa sentire vicini non soli,perche noi genitori adottivi abbiamo dentro delle risorse in più che dobbiamo sfruttare grazie a tutti

  7. #27
    Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    353
    Cara Inti,
    non sono per niente costante.... anch'io accedo raramente al forum, un po' per visitare i luoghi della mia giovinezza (!!).... e intervengo ormai quasi solo sul tema vibrante dell'adolescenza problematica degli adottivi, cosa purtroppo poco considerata e poco conosciuta dagli aspiranti genitori adottivi, o dai genitori adottivi i cui figli non sono ancora in quella età.... Purtroppo spesso emerge il tema delle "regole" che mi sembra davvero importante. In sostanza la regola non salva, non aiuta, a volte contribuisce a rendere il clima ancora più teso.... e allora dico la mia....

    Carissimo Giuliotv,
    anche per noi abbiamo incontrato numerosi psicologi, spesso poco utilmente. Anche per noi qualcuno aveva messo a tema noi, e un po' è giusto così. Ma poi bisogna guardare "loro". Il problema è senz'altro che noi tutti siamo genitori impreparati, imperfetti, con residui di problematiche nate nelle nostre famiglie di origine.... ma questo non è il cuore della questione. Se i nostri figli fossero nati da noi sarebbe lo stesso? Quindi è giusto che i genitori cerchino di migliorarsi, ma il problema vero è: quale è il modo migliore per affrontare il grande disagio interiore dei nostri figli ? Neanche un genitore perfetto avrebbe la bacchetta magica per eliminarlo. E quindi? Certo, tanto amore, accoglienza. Ma a volte non basta mica..... CI vogliono interventi professionali, consiglie esperti, una rete di persone adulte che ci supportino (oratorio, scuola, sport, amici, parenti, anche se questi ultimi a volte sono i primi a ..... prendere le distanze....) Ah, questi psicologi!
    La nostra fortuna è stata di trovare una brava neuropsichiatra, che ci ha accompagnato passo passo, rendendosi disponibile anche a telefonate in tarda sera, per chiederle consigli nei momenti più critici.... fino al ricovero in comunità che è durato 3 anni. Oggi il mostro lavora a 200km da casa (ha 22 anni) ha una morosa fissa con la quale sta progettando la vita futura, si sta pagando un'auto a rate, insomma una vita normale, ma soprattutto ci vuole molto bene (anche alla sorellina che oggi ha 12 anni).

  8. #28
    Caro Patan
    grazie per quello che hai scritto,sai a volte non e facile mettersi a nudo,le proprie emozioni sono nostre e vorresti farle rimanere dentro le mura di casa,nelle tue parole ce molto da imparare,non e una passeggiata ,ecco perché la maggior parte dei fallimenti adottivi avviene in adolescienza,molti figli o genitori forse non riescono più a sopportare il tutto , comunque si va avanti ,una cosa molto importante e legarlo in amicizia con compagni nella scuola,nella vita privata,, con ragazzi dove lui possa equipararsi,e poi si vedra noi ci siamo

  9. #29
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    336
    Ciao a tutti. Con i post di Patan potrei fare dei "copia-incolla" visto l'esperienza simile. In ogni caso non avrei saputo rispondere meglio. Tenere "le emozioni" tra le mura domestiche è sicuramente più comodo (si evita il giudizio, spesso inopportuno) però l'esperienza mi insegna che è la cosa più sbagliata da fare. Poi certo, ci saranno quelli che ti giudicheranno inadeguato come genitore, quelli che ti diranno "te lo avevo detto", quelli che commenteranno "hai voluto la bicicletta? e mo' pedala!", quelli che ti faranno tanti complimenti ma si guarderanno bene dall'offrirti il loro aiuto e sostegno (anche solo morale), quelli che dall'alto della loro professionalità ti consiglieranno, ti indagheranno fin nelle pieghe più nascoste dell'anima solo per dirti che sei tu che devi imparare ad approcciarti alla vita....????...
    Bene...detto questo a Giuliotv dico...fregatene e vai avanti a testa alta ugualmente...metti in piazza le emozioni vere, anche le frustrazioni....chi si vorrà allontanare si allontanerà (di quelli non c'è bisogno) e chi vi starà vicino sarà in grado di istillarvi quel po' di forza quotidiana che vi permetterà di arrivare all'Oscar del miglior papà/mamma come Patan (a proposito: complimenti!). I "fallimenti adottivi" sono stati , sono e saranno sempre un tema ostico....anche in questo forum.
    Però...se alla fine...noi genitori falliti prendiamo l'Oscar dai nostri figli....bhè....penso ne sia valsa la pena alla faccia di tutti quelli che ci hanno mollati lungo il percorso. Un abbraccio.

  10. #30
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    336
    Stella....aggiornaci. Un bacio.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •