PDA

Visualizza Versione Completa : Vergogna !!!: Vogliono chiudere anche l’italia alle adozioni russe



sara80
01-03-2013, 23:25
VERGOGNA!!!: VOGLIONO CHIUDERE ANCHE L’ITALIA ALLE ADOZIONI RUSSE PER VIA DELLA DONAZIONE DI ORGANI DA MINORI.

La Russia vuole chiudere le adozioni internazionali a tutti i Paesi, è inutile che vengano raccontate delle favolette da parte di vari enti sul fatto che è tutto “no problem” . La notizia pubblicata da AiBi è assurda e vergognosa. Praticamente il movimento “Madri della Russia” ha organizzato la “Marcia per la Tutela dell’Infanzia”, che si terrà domani 2 marzo, per chiedere al Governo di bloccare ogni adozione internazionale, non solo verso gli Usa, ma anche verso gli altri paesi. La coordinatrice del movimento dice “Vogliamo chiuderla ora. Non è normale affidare i bambini alle famiglie gay, com’è stato consentito in Francia, o lasciare un bimbo in ITALIA, dove esiste legalmente la donazione di organi prelevati da minori”.
La cosa più grave è che si dice che questo evento sia stato organizzato dall’Amministrazione del Presidente russo, Vladimir Putin.
Persino la vicepresidente della Cai, sul rischio di chiusura della Russia, ha commentato che “sperano” di no, anche se hanno delle PREOCCUPAZIONI, pur non avendo “notizie dirette in questo senso”.
Se l’Italia rimarrà aperta all’adozione, i bambini adottabili saranno SOLO quelli con malattie gravi, quelli che i Russi non vogliono, al punto tale che sono disposti a perdere i sussidi previsti per la loro adozione nazionale (con questi soldi spesso i Russi si comprano la casa!!!!).
Sono da poco nel mondo dell’adozione, sto facendo incontri con vari enti, indirizzata verso la Russia, ma la serietà di dire “un attimo, la situazione in Russia sta diventando grave, non BUTTIAMO le coppie in un inferno russo” per ora l’ho riscontrata solo in un caso.
Trovo un po’ superficiale che le coppie che hanno già adottato o che sono a buon punto per portare il bambino a casa dicano che l’adozione in Russia è un percorso difficile e pieno di ostacoli ma poi va a buon fine e sei ripagato da tutto, etc. etc. Ciò che è stato valido sino ad ora è probabile, ma molto probabile, che a breve non lo sarà più. Certo, anche i bambini ammalati hanno diritto ad una famiglia, ma questo è un altro discorso, deve essere una scelta preventiva e consapevole della coppia e non succedere perchè “ti capita” semplicemente in quanto sei considerato un ladro che ruba i bambini alle "sane" e "sobrie" famiglie russe "del Mulino Bianco".
Non riesco ad esprimere l’angoscia che ho dentro e non riesco a far finta di niente pensando … tanto a me non toccherà nulla di male.

lisa82
01-03-2013, 23:51
ciao mi ha un pò turbato leggere questa informazione xke abbiamo dato mandato propio in russia però so che coppie che hanno dato mandato con il mio ente nel giro di un mese o 2 ultimamente propio di recentemente hanno ricevuto l'abinamento e visto già il loro bimbo quindi mi fa pensare che la chiusura verso gli altri paesi ha accellerato i tempi con l'italia notevolmente ma dall'altra parte ho paura che sia solo per poco tempo per poi ritrovarci a un blocco totale delle adozioni anche sè da alcune interviste viste su youtube della russia hanno parlato di un precedente blocco per sei mesi dove le persone che avevano ricevuto i sussidi appena hanno finito i soldi hanno riportato i bambini agli istituti e sia gli ospedali pediatrici e gli istiuti erano in una situazione di caos per lo straffollamento dei bambini e quindi poi le adozioni sono state riaperte. Ho parua che in qualche modo ci si ritroverà in una situazione che passerà da un'estremo ad un'altro e dal momento che il nostro dossier è in fase di preparazione ho timore per l'evoluzione della situazione ma non mi sento di mollare questa strada

Suro
02-03-2013, 08:59
Buongiorno A TUTTI.....

vorrei dire a TUTTE LE COPPIE che pensano di adottare in Russia o che sono già in fase avanzata con questo paese.........."pensate positivo" non si può essere sempre così pessimisti...........credo che prima di non dare più i bimbi all'Italia ci pensino bene...........non conviene a nessuno.............so per certo da chi è rientrato in questi giorni che i problemi con la Russia sono circoscritti ad un solo ente..........per gli altri tutto prosegue a gonfie vele!!!!!!!!!!!!!!!!

Su

p.s. trovo inutile aprire altri topics terroristici...........se esiste quello ufficiale della Russia!!!!

sara80
02-03-2013, 14:36
Buongiorno A TUTTI.....

vorrei dire a TUTTE LE COPPIE che pensano di adottare in Russia o che sono già in fase avanzata con questo paese.........."pensate positivo" non si può essere sempre così pessimisti...........credo che prima di non dare più i bimbi all'Italia ci pensino bene...........non conviene a nessuno.............so per certo da chi è rientrato in questi giorni che i problemi con la Russia sono circoscritti ad un solo ente..........per gli altri tutto prosegue a gonfie vele!!!!!!!!!!!!!!!!

Su

p.s. trovo inutile aprire altri topics terroristici...........se esiste quello ufficiale della Russia!!!!


Non è un topic terroristico, sono contenta di sentire che, a parte l’Ariete, va tutto.... a gonfie vele, ma come fai a conoscere la situazione di tutti gli enti italiani, sei coinvolta dentro in qualche modo? Certo che c’è il topic generico sulla Russia ma vi scrivono soprattutto mamme che parlano dei loro frugoletti già adottati, di cosa fanno, della scuola, di ricette e di storie varie. E’ giusto e utile che scrivano le loro bellissime esperienze come è giusto che ci siano dei topics per aprire gli occhi e confrontarsi seriamente su ciò che sta accadendo. Vogliamo pensare solo al nostro orticello e non indignarci per ciò che accade in Francia, USA, in altri Paesi europei ed in un SOLO ente in Italia? Eh, già, che bello, se la Russia passa sopra ai diritti delle coppie degli altri paesi….i bambini ce li prendiamo noi!!!.... che spirito di adozione!!!

kat72
02-03-2013, 16:15
Sara scusami tu hai mai visto una scheda sanitaria russa? Tu dici che poi arriveranno solo bambini con patologie... guarda che i bambini arrivano in ado dallarussiasono bambini che sono stati già proposti in nazionale ma rifiutati per patologie. Ti faccio esempio della mia. Bimba non andata nazionale con anamnesi di sindrome pseudobulbare ,tetraparesi spastica , ritardo linguistico, en encefalopatia residuale, devastata inserita nello stato salute 5.

sara80
02-03-2013, 17:00
Sara scusami tu hai mai visto una scheda sanitaria russa? Tu dici che poi arriveranno solo bambini con patologie... guarda che i bambini arrivano in ado dallarussiasono bambini che sono stati già proposti in nazionale ma rifiutati per patologie. Ti faccio esempio della mia. Bimba non andata nazionale con anamnesi di sindrome pseudobulbare ,tetraparesi spastica , ritardo linguistico, en encefalopatia residuale, devastata inserita nello stato salute 5.

Ciao Kat72, la maggior parte delle coppie che scrivono nel forum dicono che quasi tutte le schede sono gonfiate e poi i bambini sono sani, a parte le privazioni subite negli istituti, con i normali ritardi dello sviluppo. La tua bimba ha realmente la tetraparesi spastica e l'encefalopatia o anche la sua scheda era fasulla?
Pensa se arrivassero veramente bambini con encefalopatie e tetraparesi spastiche REALI, lo sai vero di che malattie si tratta? Allora forse ognuno di noi la smetterebbe di guardare nel proprio orticello ...

kat72
02-03-2013, 17:26
Purtroppo di cosa si tratta .... la mia bimba non ha camminato fino al età di 2 anni e mezzo, quando l abbiamo conosciuta aveva 3 anni e 9 mesi stava iniziando a parlare . Noi abbiamo solo ringraziare l istituto dov'era perché gli ha fatto solo bene, se non sarebbe andata lì non so che fine avrebbe fatto!!!!!! Anagraficam età abbiamo 4 anni ma teoricamente ne abbiamo 3!!!!! Alcune volte le schede sono vere non tutute sono gonfiate. La mia bimba era stata inserita in un gruppo speciale percome era....

Suro
02-03-2013, 17:58
Per rispondere brevemente a ciò che scrivi .............

Non è un topic terroristico, sono contenta di sentire che, a parte l’Ariete, va tutto.... a gonfie vele,..............visto che io non ho fatto nomi..........se menzioni questo ente sai che è l'unico che in questo momento ha dei problemi tra gli enti italiani ................ quindi perché fare di tutto un erba un fascio creando ansie nelle coppie che magari sono già con altri enti.........!!!??
Scusa se ti parlo così ma ho esperienza di cosa sia veramente un blocco in un determinato paese............e di come ci si sente ad aspettare inutilmente.............la Russia invece in questo momento stà lavorando con il nostro paese............te lo assicuro......e non penso che possa chiudere facilmente anche con noi........primo perché i bimbi negli istituti sono troppi e le coppie russe non se li prendono (mio figlio è stato rifutato da 24 coppie)...........secondo perché non ci sono motivi plausibili: le coppie italiane si stanno comportando bene..........i fatti che sono successi negli USA sono molto gravi!!!!

come fai a conoscere la situazione di tutti gli enti italiani, sei coinvolta dentro in qualche modo?................sono una mamma che ha adottato in Russia un anno e mezzo fà e si stà preparando per una seconda adozione..............un pò di esperienza penso di essermela fatta......e non solo nel mio orticello!!!!!

E’ giusto e utile che scrivano le loro bellissime esperienze come è giusto che ci siano dei topics per aprire gli occhi e confrontarsi seriamente su ciò che sta accadendo.............le esperienze penso che siano utili tutte.........per chi come voi inizia questo perocorso..........belle o brutte che siano..............sono comunque tutte molto serie te lo assicuro................te lo dice una che ha impiegato 6 anni per portar il suo bimbo a casa e ringrazio ancora oggi chi ha condiviso le sue giornate sul forum a tenerci compagnia..............anche questo è spirito di adozione!!!

Son d'accordo con kat72..........per quanto riguarda le patologie...........anche mio figlio risultava affetto da varie patologie......in Russia le schede sono così......prendere o lasciare.........noi ci siamo fidati del nostro intuito.........non sempre è possibile avere le cartelle cliniche e quando torni a casa......non sai se esistano davvero o no.....solo con le visite in Italia ne hai la certezza............ma del resto i bimbi in Russia non potrebbero andare in Istituto solo così hanno le sovvenzioni statali...........avendo delle malattie certe o presunte............

Ti ho invitato a scrivere nel topic ufficiale..........solo perché ci sono tante coppie che hanno grande esperienza di adozione e di enti e trovo ridicolo che ogni giorno si aprano dei nuovi topics dispersivi .......... rischiando che si creino dei doppioni inutili!!!............Poi sei libera di far quel che meglio credi...........

In bocca al lupo per tutto.............Su

lisa82
02-03-2013, 18:37
grazie suro per aver raccontato la tua esperienza. come mai6anni per portare a casa il tuo bimbo? anche con un messaggio privato mi farebbe piacere capire cosa è successo

Frappy
02-03-2013, 18:44
Sono perfettamente d'accorso con Su...è già da diversi giorni che va avanti questa discussione con vari topics, in rete si legge tutto e il contrario di tutto e la cosa sta diventando ridondante. Tra l'altro, ma forse è un limite mio, non capisco il senso di questo topic...cioè, vergogna di cosa? che gli enti non dicano che le adozioni con la Russia chiudono? Nessuno ha la sfera magica, nessuno ti darà mai la certezza matematica che adotterai né in Russia, né altrove, almeno il nostro ente è sempre stato molto chiaro in proposito. Vergogna che la Russia chiude agli americani e ai francesi? Di certo non sono d'accordo, ma è pur vero che bisognerebbe considerare bene come in questi paesi la gestione delle pratiche adottive internazionali avviene... in modo molto diverso dal nostro... ma te lo avranno spiegato ai corsi premandato...ricordo che la prima notizia dalla Russia (almeno da quando ho iniziato a seguire io...cioè dal gennaio 2012, mese in cui ho dato mandato) è stato un corso in più di un certo numero di ore...Da allora io personalmente, ma è un'impressione MIA, NON supportata da altro, credo che si sia attivato in Russia un sistema di revisione generale sull'adozione, anche alla luce di gravi problematiche verificatesi ad esempio con gli USA. Sara80 a quanto ho capito tu non hai ancora dato mandato, di certo la situazione russa non è semplice e se decidi di dare mandato per questo paese devi essere pronta ad affrontare qualsiasi scenario possa aprirsi da qui al futuro, questo è l'unico consiglio che posso darti...noi stiamo aspettando da maggio 2012, mese in cui i nostri documenti sono stati depositati e allora il nostro ente lavorava con la Russia alla grande. Continuiamo ad aspettare, abbiamo scelto la Russia, siamo e resteremo convinti della nostra scelta e vogliamo pensare positivo e confrontarci con gli altri in modo costruttivo...stare a fasciarsi la testa non serve a nessuno.

sara80
02-03-2013, 19:57
Sono perfettamente d'accorso con Su...è già da diversi giorni che va avanti questa discussione con vari topics, in rete si legge tutto e il contrario di tutto e la cosa sta diventando ridondante. Tra l'altro, ma forse è un limite mio, non capisco il senso di questo topic...cioè, vergogna di cosa? che gli enti non dicano che le adozioni con la Russia chiudono? Nessuno ha la sfera magica, nessuno ti darà mai la certezza matematica che adotterai né in Russia, né altrove, almeno il nostro ente è sempre stato molto chiaro in proposito. Vergogna che la Russia chiude agli americani e ai francesi? Di certo non sono d'accordo, ma è pur vero che bisognerebbe considerare bene come in questi paesi la gestione delle pratiche adottive internazionali avviene... in modo molto diverso dal nostro... ma te lo avranno spiegato ai corsi premandato...ricordo che la prima notizia dalla Russia (almeno da quando ho iniziato a seguire io...cioè dal gennaio 2012, mese in cui ho dato mandato) è stato un corso in più di un certo numero di ore...Da allora io personalmente, ma è un'impressione MIA, NON supportata da altro, credo che si sia attivato in Russia un sistema di revisione generale sull'adozione, anche alla luce di gravi problematiche verificatesi ad esempio con gli USA. Sara80 a quanto ho capito tu non hai ancora dato mandato, di certo la situazione russa non è semplice e se decidi di dare mandato per questo paese devi essere pronta ad affrontare qualsiasi scenario possa aprirsi da qui al futuro, questo è l'unico consiglio che posso darti...noi stiamo aspettando da maggio 2012, mese in cui i nostri documenti sono stati depositati e allora il nostro ente lavorava con la Russia alla grande. Continuiamo ad aspettare, abbiamo scelto la Russia, siamo e resteremo convinti della nostra scelta e vogliamo pensare positivo e confrontarci con gli altri in modo costruttivo...stare a fasciarsi la testa non serve a nessuno.

Vergogna che il movimento delle madri russe, sostenuto a quanto pare da Putin, stia lottando per chiudere le adozioni anche in Italia con la motivazione che e' legale la donazione di organi da minori. Mi viene il dubbio di aver capito male perche' non mi sembra che voi siate colpite da un'affermazione del genere che non e' degna di un paese civile. Lo sai cosa vuol dire avere un bimbo in attesa di trapianto e vederlo rinascere grazie ad una donazione? Per quanto riguarda le coppie degli altri stati, e' vero che hanno spesso avuto piu' facilitazioni nelle adozioni ma e' anche vero che , ad esempio negli USA, vengono adottati tantissimi bimbi VERAMENTE GRAVI con la sindrome di down o peggio.

karenin
02-03-2013, 22:35
[QUOTE=sara80;119338]Vergogna che il movimento delle madri russe, sostenuto a quanto pare da Putin, stia lottando per chiudere le adozioni anche in Italia con la motivazione che e' legale la donazione di organi da minori. Mi viene il dubbio di aver capito male perche' non mi sembra che voi siate colpite da un'affermazione del genere che non e' degna di un paese civile. Lo sai cosa vuol dire avere un bimbo in attesa di trapianto e vederlo rinascere grazie ad una donazione? Per quanto riguarda le coppie degli altri stati, e' vero che hanno spesso avuto piu' facilitazioni nelle adozioni ma e' anche vero che , ad esempio negli USA, vengono adottati tantissimi bimbi VERAMENTE GRAVI con la sindrome di down o peggio.[/


Tutto falso. Si informi meglio

paefra
02-03-2013, 23:38
Ciao a tutti, dispiace anche a noi leggere il contenuto di questo topic ma dispiace anche leggere che molti di noi non comprendono la preoccupazione di Sara80. Risalire alla fonte delle "balle" di Sara è facile e lei stessa ce lo dice, è l'home page di Aibi, fonte oggettivamente autorevole.
Suro, abbiamo vissuto insieme il blocco di un paese e sappiamo che i blocchi delle adozioni in Russia non sono eventi rarissimi: la nostra prima adozione, nel 2003, è stata più rapida di quanto pensavamo perché si era appena usciti da un blocco che aveva riguardato gli USA ma anche gli enti italiani. Nella seconda adozione, nel 2004 avevamo inviato i documenti a Omsk quando l'ente ci contattò per dirci che tutto si era fermato per il problema dei riaccrediti. Quell'adozione l'abbiamo completata nel 2009...
Noi ora siamo da poco a casa con il nostro terzo bambino, ci è andato tutto bene ma questo non vuol dire che qualche segnale preoccupante, in queste notizie, non si deve leggere. Anche gli enti italiani, probabilmente, sono finiti sotto la lente di ingrandimento delle autorità russe, qualcuno ne è uscito con le ossa rotte qualcun altro no. E' l'onda lunga del provvedimento contro le adozioni americane che, dobbiamo ricordare, almeno stavolta, parte da motivazioni che nulla hanno a che vedere con l'adozione ma poi si rafforza con le notizie di eventi tragici avvenuti a bimbi adottati in USA.
La situazione della Russia non è mai facile da capire: la manifestazione del 2 marzo è preoccupante, ma qualche tempo fa ce ne è stata un'altra, sempre a Mosca, a favore delle adozioni USA e quando tornavamo dal secondo viaggio, la copia del Moscow Times che ci hanno dato sull'aereo riportava ben due articoli a favore dello sblocco delle adozioni USA, con storie di bimbi con problemi grossi e irreversibili che hanno trovato in USA una piena realizzazione di vita.
Anche la questione delle cartelle mediche e della sussidiarietà dell'adozione internazionale è complicata e dopo 3 adozioni in Russia ancora non sappiamo bene che pensare. Le cartelle mediche gonfiate sicuramente aiutano a "giustificare" l'adozione internazionale, ma molte volte sotto quelle cartelle mediche ci sono patologie vere, come per la nostra seconda adozione.
In conclusione chi si avvicina adesso alla scelta dell'ente e del paese non può non considerare l'attuale situazione dell'eterno dibattito che c'è in Russia sull'adozione internazionale, per affrontare e soppesare in maniera più consapevole i rischi che comunque, in ogni parte del mondo, si incontrano nell'iter adottivo.
Buona notte a tutti!

sara80
03-03-2013, 00:13
[QUOTE=sara80;119338]Vergogna che il movimento delle madri russe, sostenuto a quanto pare da Putin, stia lottando per chiudere le adozioni anche in Italia con la motivazione che e' legale la donazione di organi da minori. Mi viene il dubbio di aver capito male perche' non mi sembra che voi siate colpite da un'affermazione del genere che non e' degna di un paese civile. Lo sai cosa vuol dire avere un bimbo in attesa di trapianto e vederlo rinascere grazie ad una donazione? Per quanto riguarda le coppie degli altri stati, e' vero che hanno spesso avuto piu' facilitazioni nelle adozioni ma e' anche vero che , ad esempio negli USA, vengono adottati tantissimi bimbi VERAMENTE GRAVI con la sindrome di down o peggio.[/


Tutto falso. Si informi meglio


"Si" informi meglio....che parole formali! Sicura di essere solo una mamma in attesa?.....

Comunque la notizia è nelle news di AiBi con data 01.03.13 (rimasta 2 gg. in prima pagina ed ancora presente in questo momento), AiBi è tra gli enti più grandi e seri in Italia ed ha avuto il CORAGGIO di raccontare le cose come sono, ne riporto uno stralcio:



"Data: 01-03-13
“Gli Stati Uniti sono il primo fra i paesi in termini di abuso sui minori. Lasciare un bambino lì
non è sicuro. È un mercato nero, un commercio di bambini”.

È duro il commento di Irina Bergset, coordinatrice del movimento “Madri della Russia” e una degli
organizzatori della “Marcia per la Tutela dell’Infanzia” che si terrà a Mosca il 2 marzo per chiedere al
Governo di bloccare ogni adozione internazionale, non solo verso gli Usa, ma anche verso gli altri paesi.
“Vogliamo chiuderlo ora. Non è normale affidare i bambini alle famiglie gay, com’è stato consentito in
Francia, o lasciare un bimbo in Italia, dove esiste legalmente la donazione di organi prelevati da minori”

... molte sono le polemiche attorno a questo evento per diversi motivi, soprattutto perché si dice che sia stata organizzata dall’Amministrazione del Presidente russo, Vladimir Putin"



Karenin, invece di cancellare le risposte già date, SI informi LEI. .... farà cancellare la notizia dalle news AiBi perchè è trapelato qualcosa?

kat72
03-03-2013, 07:05
Per sara 80 per tranquillizzarti un Po leggi l articolo su questo sito in chiave diversa da quello di aibi www.trentinorussia.blogspot.it

Frappy
03-03-2013, 09:21
Nella home di Aibi in data 28.02 c'era questo articolo...http://www.aibi.it/ita/ladozione-dei-bambini-russi-la-grande-e-nuova-responsabilita-dellitalia-solo-le-coppie-italiane-potranno-adottare/

mare mosso
03-03-2013, 09:53
sara80, non'è facile adottare in federazione russa e purtroppo noi non possiamo in alcun modo interferire con le scelte di quel paese. dobbiamo solo sperare che le adozioni con l'italia continuino. ti consiglio, nel caso in cui tu non abbia dato ancora mandato, di sentire vari enti e di non fermarti solo a quelli che ti prospettano un percorso sereno e privo di imprevisti. perchè in russia imprevisti e problemi ce ne sono sempre stati e sempre ci saranno. adottare in russia è difficile ma ci sono anche altri paesi, dove magari si aspetta un po di più ma il percorso è più lineare e realativamente tranquillo. in ogni caso a mio modesto avviso, queste dure critiche nei confronti di questo paese non servono a niente, se non ad allarmare inultilmente chi è in attesa. e poi chiunque può tranquillamente reperire le notizie che tu hai pubblicato, basta andare a cercarle in rete. anche noi siamo in attesa in federazione russa!

karenin
03-03-2013, 10:42
Per sara 80 per tranquillizzarti un Po leggi l articolo su questo sito in chiave diversa da quello di aibi www.trentinorussia.blogspot.it

Ho aperto il mio Blog proprio per dare un informazione precisa e scevra da strumentalizzazioni e/o "interpretazioni" poliriche. Credo serva appunto per evitare gli isterismi che troppo spesso pullulano la rete. Ho anche sottolineato come la notiza riportata in home era totalmente fuorviante anche perchè venva citato il mi blog ome fonte della notizia. Un pò più di razionalità non guasterebbe.

giulli72
03-03-2013, 16:14
Non è un topic terroristico, sono contenta di sentire che, a parte l’Ariete, va tutto.... a gonfie vele, ma come fai a conoscere la situazione di tutti gli enti italiani, sei coinvolta dentro in qualche modo? Certo che c’è il topic generico sulla Russia ma vi scrivono soprattutto mamme che parlano dei loro frugoletti già adottati, di cosa fanno, della scuola, di ricette e di storie varie. E’ giusto e utile che scrivano le loro bellissime esperienze come è giusto che ci siano dei topics per aprire gli occhi e confrontarsi seriamente su ciò che sta accadendo. Vogliamo pensare solo al nostro orticello e non indignarci per ciò che accade in Francia, USA, in altri Paesi europei ed in un SOLO ente in Italia? Eh, già, che bello, se la Russia passa sopra ai diritti delle coppie degli altri paesi….i bambini ce li prendiamo noi!!!.... che spirito di adozione!!!

scusami tanto ma sono d'accordo con Suro....... trovo inutile aprire un nuovo argomento con un titolo così terroristico se non hai informazioni dettagliate e poi permettimi......... lo spirito di adozione è quello di dare una famiglia a un bambino e quindi di dargli una vita come tutti gli altri bambini che vivono nelle loro famiglie!

che sia un italiano, un francese, un americano o una qualsiasi altra etnia a dargli questa famiglia, sinceramente a me interessa relativamente!

mi interessa di più sapere che gli istituti si svuotino.............

gigia
03-03-2013, 17:41
senza polemica ma vorrei chiedere a sara80 un paio di cose: sei in attesa di un abbinamento con la Russia? Se è così le tue paure e i tuoi dubbi fai si bene a metterli su di un forum (ma sempre con i dovuti modi e senza gridare allo scandalo) ma le prime domande dovresti farle al tuo ente. Ti sei affidata a loro e in un modo o nell'altro ti hanno convinta a fare delle scelte e sono loro che dovrebbero rassicurarti e darti tutte le risposte che giustamenti richiedi.
Non sei in attesa sulla Russia ma su di un altro paese? Allora il probelma ti tocca solo in modo + marginale e con questo non voglio dire che tu debba pensare solo al tuo orticello bada bene ma solo che spesso se non si è dentro una certa situazione non si possono avere notizie certe e si può dare notizie un po fuorvianti e magari allarmistiche. Purtroppo la Russia è un paese molto difficile ma è anche vero che nel corso degli untimoi anni si è un po ripetuto un certo rallentamento, gli enti hanno perso gli accreditamenti ma poi tutto ritrova la sua giusta strada. Sullo spirito di adozione poi concordo con giuli72 l'importante è che i bamini trovino una famiglia perche se penso alla mia piccola in istituto mi vengono i brividi. la tua frase era fuori luogo.

karenin
03-03-2013, 20:27
senza polemica ma vorrei chiedere a sara80 un paio di cose: sei in attesa di un abbinamento con la Russia? Se è così le tue paure e i tuoi dubbi fai si bene a metterli su di un forum (ma sempre con i dovuti modi e senza gridare allo scandalo) ma le prime domande dovresti farle al tuo ente. Ti sei affidata a loro e in un modo o nell'altro ti hanno convinta a fare delle scelte e sono loro che dovrebbero rassicurarti e darti tutte le risposte che giustamenti richiedi.
Non sei in attesa sulla Russia ma su di un altro paese? Allora il probelma ti tocca solo in modo + marginale e con questo non voglio dire che tu debba pensare solo al tuo orticello bada bene ma solo che spesso se non si è dentro una certa situazione non si possono avere notizie certe e si può dare notizie un po fuorvianti e magari allarmistiche. Purtroppo la Russia è un paese molto difficile ma è anche vero che nel corso degli untimoi anni si è un po ripetuto un certo rallentamento, gli enti hanno perso gli accreditamenti ma poi tutto ritrova la sua giusta strada. Sullo spirito di adozione poi concordo con giuli72 l'importante è che i bamini trovino una famiglia perche se penso alla mia piccola in istituto mi vengono i brividi. la tua frase era fuori luogo.

Pienamente d'accordo. Grazie

sara80
04-03-2013, 09:26
Ho aperto il mio Blog proprio per dare un informazione precisa e scevra da strumentalizzazioni e/o "interpretazioni" poliriche. Credo serva appunto per evitare gli isterismi che troppo spesso pullulano la rete. Ho anche sottolineato come la notiza riportata in home era totalmente fuorviante anche perchè venva citato il mi blog ome fonte della notizia. Un pò più di razionalità non guasterebbe.


Evidentemente AiBi ha sbagliato a citare il suo blog ma è impossibile che si sia inventato una notizia del genere, evidentemente Lei nel suo blog ha tradotto solo alcune parti del documento russo, mentre AiBi non ha censurato nulla.
Comunque mi fa piacere che almeno una persona (Paefra) capisca la sistuazione di chi si trova, per vari motivi, indirizzata da poco verso la Russia come Paese dove adottare. Mi dispiace per chi è già in fase avanzata e vive una situazione di ansia, spero per loro che si concluda tutto il più presto possibile.
Però bisognerebbe che gli enti e coloro che, per vari motivi, "girano" intorno al mondo dell'adozione, facessero un passo indietro, che pensassero che le coppie che adottano hanno già il loro bel bagaglio di dolore ed è profondamente ingiusto nascondere le cose "per non creare allarmismi" se si può forse evitare il peggio.

karenin
04-03-2013, 12:06
Evidentemente AiBi ha sbagliato a citare il suo blog ma è impossibile che si sia inventato una notizia del genere, evidentemente Lei nel suo blog ha tradotto solo alcune parti del documento russo, mentre AiBi non ha censurato nulla.
Comunque mi fa piacere che almeno una persona (Paefra) capisca la sistuazione di chi si trova, per vari motivi, indirizzata da poco verso la Russia come Paese dove adottare. Mi dispiace per chi è già in fase avanzata e vive una situazione di ansia, spero per loro che si concluda tutto il più presto possibile.
Però bisognerebbe che gli enti e coloro che, per vari motivi, "girano" intorno al mondo dell'adozione, facessero un passo indietro, che pensassero che le coppie che adottano hanno già il loro bel bagaglio di dolore ed è profondamente ingiusto nascondere le cose "per non creare allarmismi" se si può forse evitare il peggio.


MA STIAMO SCHERZANDO ? MA COME SI PERMETTE LEI ? "Lei nel suo blog ha tradotto solo alcune parti del documento russo, mentre AiBi non ha censurato nulla" Lei parla russo ? ha tradotto Lei i testi ? Segue Lei la stampa russa Il mio Blog è una cosa seria non una ciarlanata italiota come Lei usa leggere. SI VERGOGNI DI AVER SOLO PENSATO ALLO SPORT PREFERITO DAI MOLTI : RACCONTARE BALLE ! SI VERGOGNI !!!
Io ho parto il Blog proprio per dare un informazione NON MEDIATA e trasparente
Con gente come Lei va bene la Rai e Repubblica
Si tenga le balle sulla Russia e gridi ai quattro venti le Sue falsità

sara80
04-03-2013, 13:05
MA STIAMO SCHERZANDO ? MA COME SI PERMETTE LEI ? "Lei nel suo blog ha tradotto solo alcune parti del documento russo, mentre AiBi non ha censurato nulla" Lei parla russo ? ha tradotto Lei i testi ? Segue Lei la stampa russa Il mio Blog è una cosa seria non una ciarlanata italiota come Lei usa leggere. SI VERGOGNI DI AVER SOLO PENSATO ALLO SPORT PREFERITO DAI MOLTI : RACCONTARE BALLE ! SI VERGOGNI !!!
Io ho parto il Blog proprio per dare un informazione NON MEDIATA e trasparente
Con gente come Lei va bene la Rai e Repubblica
Si tenga le balle sulla Russia e gridi ai quattro venti le Sue falsità


Ha ragione, io non so proprio niente ed è per questo che gradirei chiarezza ... io non mi sono inventata nulla ma ho solo letto una notizia data da AiBi. Non capisco perchè un ente, che ha tutto l'interesse a continuare a puntare sulla Russia essendo il paese dal quale è sempre arrivata la maggior parte di bimbi, si "dia la zappa sui piedi", mettendo in giro notizie false.
Scusi, lei se la prende con la persona più debole e sbagliata, sono solo una mamma "in attesa" spaventata e delusa, non ho scritto io la notizia, io l'ho solo letta. Pensi che, nel mio "pellegrinare" tra gli Enti, l'incontro con AiBi non l'ho nemmeno ancora fatto!
Se considera il sito AiBi una "ciarlanata italiota" perchè interviene nel suo forum allora? Comunque, detto per inciso, ho letto il suo blog e lo trovo molto interessante. Davvero. La saluto.

jcornit
04-03-2013, 15:48
MA STIAMO SCHERZANDO ? MA COME SI PERMETTE LEI ? "Lei nel suo blog ha tradotto solo alcune parti del documento russo, mentre AiBi non ha censurato nulla" Lei parla russo ? ha tradotto Lei i testi ? Segue Lei la stampa russa Il mio Blog è una cosa seria non una ciarlanata italiota come Lei usa leggere. SI VERGOGNI DI AVER SOLO PENSATO ALLO SPORT PREFERITO DAI MOLTI : RACCONTARE BALLE ! SI VERGOGNI !!!
Io ho parto il Blog proprio per dare un informazione NON MEDIATA e trasparente
Con gente come Lei va bene la Rai e Repubblica
Si tenga le balle sulla Russia e gridi ai quattro venti le Sue falsità

Buongiorno a tutti.

Ho letto con molta attenzione tutti i post e le varie fonti, compreso il Blog, ed ho l'impressione che, come spesso accade, non si consideri adeguatamente lo stato d'animo di chi, in attesa, non può esser del tutto "lucido e distaccato" come altri che, oggettivamente, non sono così coinvolti emotivamente.

D'accordo con Karenin che Sara non dovrebbe, seppur in parte scusata dall'ansia che la pervade di fronte alle notizie che pervengono dalla Russia, permettersi di pensare che nel suo Blog vengano date notizie censurate o filtrate in qualche modo.

In disaccordo con Karenin quando definisce "ciarlanata italiota" le news di AiBi. Difficile pensare che l'addetto alle news di AiBi si sia messo ad aggiungere, inventandole di sana pianta, le molto discutibili affermazioni di Irina Bergset riguardo l'Italia. Più facile immaginare un "copia/incolla" e, invece, un errore successivo nel riportare la fonte (il Blog, appunto).

Per cui, sicuramente Sara non ha "brillato" per diplomazia, ma Karenin, francamente, da chi come lei non si può dire "fortemente coinvolto dal punto di vista emotivo" mi sarei aspettato un commento più equilibrato e comprensivo, magari senza affermazioni gratuite su chi guarda la Rai o legge Repubblica (chissà perchè, poi...Rai News 24 io la trovo molto interessante ed equilibrata, ad esempio, per non parlare poi di Rai Storia :) ).
Tra l'altro, nel suo Blog io ho letto un'affermazione, sempre attribuita alla sig.ra Irina, che, se vera (non si sa mai i giornalisti quando scrivono quanto fedeli alla fonte originale siano) dà la misura, credo, della poca conoscenza che hanno anche le "mamme russe" dell'argomento.
Cito testualmente:
"Vogliamo che il potere si sieda al tavolo delle trattative, anche con gli americani affinchè venga vietata la compravendita di bambini, quando il bambino viene adottato in Italia o in Finlandia per poi passare a genitori adottivi negli Stati Uniti, dove esiste la maggior percentuale di abusi sui minori."
Non credo ci sia bisogno di ulteriori commenti.


Detto tutto questo, Sara, come hanno già scritto in molti genitori adottivi, la Russia non è e non è mai stato un Paese "facile" da questo punto di vista.
La cosa importante, secondo me, è esser consci che in realtà nessun Paese è del tutto escluso da sussulti nazionalistici e allarmi vari sul tema adozioni, giustificati o meno lo siano.
In passato, nel presente e, secondo me, purtroppo anche nel futuro, un po' tutti i Paesi da dove vengono i nostri figli, chi più chi meno, hanno avuto, hanno o avranno blocchi o rallentamenti.

Al di là della statistica o delle informazioni che possono avere gli enti in loco o di quanto riportano i media, la scelta da parte di una famiglia che voglia adottare deve essere alla fin fine di fiducia e di speranza, è un "salto nel buio" cui non ci si può sottrarre e per il quale nessuno (e sottolineo nessuno) può dare certezze, se non "ragionevoli", ma non certo "assolute".

Mi rendo conto che le mie parole potranno non esserti d'aiuto e di conforto come vorrei fossero, ma....non perderti d'animo e non "diventar matta" con tutte le voci e le informazioni che "girano"....coraggio e vai avanti, con tutta la serenità che ti è possibile avere.... :)

Buon viaggio, una abbraccio forte
Giorgio

sara80
04-03-2013, 18:23
Buongiorno a tutti.

Ho letto con molta attenzione tutti i post e le varie fonti, compreso il Blog, ed ho l'impressione che, come spesso accade, non si consideri adeguatamente lo stato d'animo di chi, in attesa, non può esser del tutto "lucido e distaccato" come altri che, oggettivamente, non sono così coinvolti emotivamente.

D'accordo con Karenin che Sara non dovrebbe, seppur in parte scusata dall'ansia che la pervade di fronte alle notizie che pervengono dalla Russia, permettersi di pensare che nel suo Blog vengano date notizie censurate o filtrate in qualche modo.

In disaccordo con Karenin quando definisce "ciarlanata italiota" le news di AiBi. Difficile pensare che l'addetto alle news di AiBi si sia messo ad aggiungere, inventandole di sana pianta, le molto discutibili affermazioni di Irina Bergset riguardo l'Italia. Più facile immaginare un "copia/incolla" e, invece, un errore successivo nel riportare la fonte (il Blog, appunto).

Per cui, sicuramente Sara non ha "brillato" per diplomazia, ma Karenin, francamente, da chi come lei non si può dire "fortemente coinvolto dal punto di vista emotivo" mi sarei aspettato un commento più equilibrato e comprensivo, magari senza affermazioni gratuite su chi guarda la Rai o legge Repubblica (chissà perchè, poi...Rai News 24 io la trovo molto interessante ed equilibrata, ad esempio :) ).
Tra l'altro, nel suo Blog io ho letto un'affermazione, sempre attribuita alla sig.ra Irina, che, se vera (non si sa mai i giornalisti quando scrivono quanto fedeli alla fonte originale siano) dà la misura, credo, della poca conoscenza che hanno anche le "mamme russe" sull'argomento.
Cito testualmente:
"Vogliamo che il potere si sieda al tavolo delle trattative, anche con gli americani affinchè venga vietata la compravendita di bambini, quando il bambino viene adottato in Italia o in Finlandia per poi passare a genitori adottivi negli Stati Uniti, dove esiste la maggior percentuale di abusi sui minori."
Non credo ci sia bisogno di ulteriori commenti.


Detto tutto questo, Sara, come hanno già scritto in molti genitori adottivi, la Russia non è e non è mai stato un Paese "facile" da questo punto di vista.
La cosa importante, secondo me, è esser consci che in realtà nessun Paese è del tutto escluso da sussulti nazionalistici e allarmi vari sul tema adozioni, giustificati o meno lo siano.
In passato, nel presente e, secondo me, purtroppo anche nel futuro, un po' tutti i Paesi da dove vengono i nostri figli, chi più chi meno, hanno avuto, hanno o avranno blocchi o rallentamenti.

Al di là della statistica o delle informazioni che possono avere gli enti in loco o di quanto riportano i media, la scelta da parte di una famiglia che voglia adottare deve essere alla fin fine di fiducia e di speranza, è un "salto nel buio" cui non ci si può sottrarre e per il quale nessuno (e sottolineo nessuno) può dare certezze, se non "ragionevoli", ma non certo "assolute".

Mi rendo conto che le mie parole potranno non esserti d'aiuto e di conforto come vorrei fossero, ma....non perderti d'animo e non "diventar matta" con tutte le voci e le informazioni che "girano"....coraggio e vai avanti, con tutta la serenità che ti è possibile avere.... :)

Buon viaggio, una abbraccio forte
Giorgio


Giorgio, ti voglio solo dire un grande e sentito grazie. Mi sento meno sola, vedo che anche tu hai uno sguardo attento e ti piace fermarti a ragionare, al di là di ogni polemica che non giova a nessuno. Hai ragione nel dire che non sono affatto diplomatica … ma chi mi conosce dice che so anche “incassare”... Tanti in bocca al lupo per tutto anche a te! Sara

pucioluna
04-03-2013, 20:49
che forza! sarà utile per la lunga attesa.. quando siamo in cerca di capire dove provare ad adottare si legge tutto e si prendono certi "stiopponi"!!! mi ricordo! mi ricordo dei vari paese che si affaccivano e altri che chiudevano...ma non sapevo ancora dove...per me era tuttoo aperto...
perchè sei "indirizzata" verso la Russia In particolare? o stavi solo prendendo informazioni e in base al tuo sentire magari poi cambiavi paese?

sara80
06-03-2013, 13:26
che forza! sarà utile per la lunga attesa.. quando siamo in cerca di capire dove provare ad adottare si legge tutto e si prendono certi "stiopponi"!!! mi ricordo! mi ricordo dei vari paese che si affaccivano e altri che chiudevano...ma non sapevo ancora dove...per me era tuttoo aperto...
perchè sei "indirizzata" verso la Russia In particolare? o stavi solo prendendo informazioni e in base al tuo sentire magari poi cambiavi paese?

Presso gli enti che abbiamo visitato sembra che il paese più idoneo per noi sia la Russia, ci hanno detto che l’Etiopia è molto rallentata per via dei controlli restrittivi anticorruzione che vengono fatti da più di un anno, tempi molto lunghi anche per l’America Latina, bambini sopra i 7/8 anni per l'Ucraina (dicono che noi possiamo cercare di avere un bimbo più piccolo, vista la nostra età non proprio grande). In Polonia non è facile perché bisognerebbe avere un decreto con più di un minore; avevamo pensato al Kirghizistan, ma purtroppo è successo quello che tutti sappiamo, per la Cina non abbiamo tutti i requisiti …. non sappiamo proprio cosa fare. In generale la situazione attuale non sembra molto favorevole per molti Paesi.

gigia
06-03-2013, 14:25
Ecco vedi sara hai centrato il problema. Difficoltà ce ne sono dappertutto, ti hanno cosigliato Ucraina e basta andare sul topic ucraina per vedere che non è facile adottare li, quindi perchè gridare alla scandalo per la Russia? Ci sono coppie appoggiate su paesi che poi sono fermi da una vita; e i bambini aspettano e le coppie soffono. Adottare non è una passeggiata se va bene ok se va male..... certo non bisogna bendarsi gli occhi ma dire che mandare le coppie nell'inferno russia... Io ho adottato in Russia, non è stato facile, problemi li ho avuti, la maggior parte si sono risolti un paio speriamo di sistemarli ma non mi sono mai sentita mandare al massacro; se non te la senti, ed è lecito, cercate ci sono tanti bambini in tanti altri paesi che aspettano una famiglia (purtroppo)

lisa82
06-03-2013, 15:08
Ecco vedi sara hai centrato il problema. Difficoltà ce ne sono dappertutto, ti hanno cosigliato Ucraina e basta andare sul topic ucraina per vedere che non è facile adottare li, quindi perchè gridare alla scandalo per la Russia? Ci sono coppie appoggiate su paesi che poi sono fermi da una vita; e i bambini aspettano e le coppie soffono. Adottare non è una passeggiata se va bene ok se va male..... certo non bisogna bendarsi gli occhi ma dire che mandare le coppie nell'inferno russia... Io ho adottato in Russia, non è stato facile, problemi li ho avuti, la maggior parte si sono risolti un paio speriamo di sistemarli ma non mi sono mai sentita mandare al massacro; se non te la senti, ed è lecito, cercate ci sono tanti bambini in tanti altri paesi che aspettano una famiglia (purtroppo)




condivido appieno la tua risposta gigia , e aggiungo che sè di un'ente ti viene da pensare che ti sta mandando al macello probabilmente non ti fidi.....scegli un'ente che ti dia chiarezza trasparenza e fiducia e poi SARA80 fidati del paese in cui ti ind. e siii ottimista. Credo che la cosa primaria sia propio la scelta dell'ente perchè poi in base agli aganci che ha nei paesi in cui lavora e in base al tuo decreto ti consiglierà al meglio, purtroppo la certezza non ti viene data da nessuno xke neanche loro possono prevvedere le problematiche che avverranno in futuro ma sè ti fidi dell'ente sai che in ogni caso ti aiuterà a trovare una soluzione idonea....la scelta dell'ente è personale e come un paio di scarpe sè sono scomode ti fanno male tutto il tempo ma quando trovi quelle giuste per te ti fanno avanzare serena.

sara80
06-03-2013, 17:12
Ecco vedi sara hai centrato il problema. Difficoltà ce ne sono dappertutto, ti hanno cosigliato Ucraina e basta andare sul topic ucraina per vedere che non è facile adottare li, quindi perchè gridare alla scandalo per la Russia? Ci sono coppie appoggiate su paesi che poi sono fermi da una vita; e i bambini aspettano e le coppie soffono. Adottare non è una passeggiata se va bene ok se va male..... certo non bisogna bendarsi gli occhi ma dire che mandare le coppie nell'inferno russia... Io ho adottato in Russia, non è stato facile, problemi li ho avuti, la maggior parte si sono risolti un paio speriamo di sistemarli ma non mi sono mai sentita mandare al massacro; se non te la senti, ed è lecito, cercate ci sono tanti bambini in tanti altri paesi che aspettano una famiglia (purtroppo)


Mi sono spiegata male, l'Ucraina non ce l'hanno consigliata, perchè i bambini dati in adozione sono troppo grandi (questo è quello che ci hanno detto). Comunque proprio perchè ci sono problemi un po' in tutti i paesi ci si dovrebbe fermare un po' a pensare (gli enti per primi). Ovviamente nei forum scrivono persone che sono in attesa di dare mandato, come la sottoscritta, oppure persone che, con tutti i problemi che possono aver avuto durante il percorso adottivo, alla fine hanno portato a termine l'adozione. La voce e le esperienze di quelli che "non ce l'hanno fatta" e che hanno dovuto rinunciare (che, dalle statistiche della Commissione e dei vari tribunali, sono sempre di più) non è presente. Forse perchè non ne vogliono proprio più sapere di nulla.

sogno
06-03-2013, 18:00
Sara non è vero che non ci sono le storie di chi non ce l'ha fatta. forse è vero che potrei capire che se si rinuncia a ritentare e/o proseguire cali il silenzio in quella famiglia per questo aspetto, e che non ci si entusiasmi più a parlare parlare parlare di adozioni.
del resto non scrivono più nemmeno coloro che in corso di mandato , rimangono in attesa di pancia per caso o per tentativo di pma. non rimangono spesso a chiacchierare di adozione.
ecco...non mi sembra di leggere solo storie belle e andate bene.
stai cercando di trovar eil tuo ente...a quanto ho capito. e chi ti avrebbe quindi convinta che "in Ucraina sono troppo grandi"? troppo grandi rispetto alle vostre disponibilità forse. è giusto cercare l'ente giusto e che ci rispecchia in qualità, non in quantità...
non è solo statistica, è fiducia.
se un ente non ti piace per i tuoi crismi per come si pone, per come usa i mezzi di comunicazione; se non ti piace un ente che non si fa sentire, un ente che non aggiorna la sua pagina web ecc ecc ecc...meglio visitarne tanti ma aprirsi a questo mondo con fiducia e DESIDERIO, perchè non c'è sicurezza in niente, non ci sono nostri diritti , non c'è certezza. non sceglierai mai l'ente perfetto, ti sembrerà se DOPO sarà andato tutto liscio.
e ti dico, c'è gente che si lamenta anche se ci ha messo poc tempo, pochi soldi, pochi viaggi, pochi documenti, pochi intoppi, pochi disguidi :)
e se uno ha perso suo figlio nel processo adottivo, non c'è niente di male se non vuole più scrivere qui e là.

sono di più quelli che una volta adottato non vengono più a cercare notizie, a commentare progressi, a interessarsi al paese di origine dei suoi figli. adozione fatta, arrivederci e grazie. sono sempre gli stessi, prima e dopo.

gigia
07-03-2013, 11:42
Ok avevo capito che era un paese che avevate preso in considerazione. Allora: ucraina no perchè sono troppo grandi, etiopia perchè sono rallentati, america latina ci vuole troppo tempo, est europa le schede sono pesanti. Scusa la brutalità ma pensavi che fosse una passeggiata? Un figlio ado arriva poi con il suo zainetto bello pesante con cui bisogna fare i conti anche se è arrivato subito, sano, e piccolo. Credimi non ti voglio attaccare so che è difficile ma si dovrebbe arrivare preparati a queste difficoltà. Noi prima di presentare la disp. abbiamo fatto diversi incontri e corsi e ogni volta mio marito usciva distrutto dicendo" no io non ce la posso fare" poi il giorno dopo vedevano un piccolo spiraglio in fondo al nostro cuore e andavamo avanti. E' dura e infatti non tutti arrivano alla fine ma solo dentro di voi sapete se volete andare avanti. E poi non è vero che nei forum ci sono solo storie belle, ci sono anche racconti di ado dure, di Rg infiniti , è chiaro che chi ha mollato spesso vuole sono piegarsi su se stesso e stare un po in silenzio. Io ti faccio veramente tanti auguri perchè tu possa trovare la tua strada, qualunque sia.

sara80
07-03-2013, 12:59
Ok avevo capito che era un paese che avevate preso in considerazione. Allora: ucraina no perchè sono troppo grandi, etiopia perchè sono rallentati, america latina ci vuole troppo tempo, est europa le schede sono pesanti. Scusa la brutalità ma pensavi che fosse una passeggiata? Un figlio ado arriva poi con il suo zainetto bello pesante con cui bisogna fare i conti anche se è arrivato subito, sano, e piccolo. Credimi non ti voglio attaccare so che è difficile ma si dovrebbe arrivare preparati a queste difficoltà. Noi prima di presentare la disp. abbiamo fatto diversi incontri e corsi e ogni volta mio marito usciva distrutto dicendo" no io non ce la posso fare" poi il giorno dopo vedevano un piccolo spiraglio in fondo al nostro cuore e andavamo avanti. E' dura e infatti non tutti arrivano alla fine ma solo dentro di voi sapete se volete andare avanti. E poi non è vero che nei forum ci sono solo storie belle, ci sono anche racconti di ado dure, di Rg infiniti , è chiaro che chi ha mollato spesso vuole sono piegarsi su se stesso e stare un po in silenzio. Io ti faccio veramente tanti auguri perchè tu possa trovare la tua strada, qualunque sia.

... invece ho avuto proprio l’impressione di essere attaccata, eppure ho sempre pensato di saper scrivere in italiano corretto, evidentemente non è così e non mi so spiegare … noi NON abbiamo escluso i Paesi, sono gli Enti che non ce li hanno proposti per i motivi elencati. Forse tu sarai andata presso un ente che ti ha fatto SCEGLIERE il Paese preferito, a noi non è ancora successo. Comunque grazie lo stesso.

gigia
07-03-2013, 13:09
No, abbiamo girato tanto perchè di porte in faccia ne abbiamo avute e anche di proposte che non ci siamo sentiti di affrontare,abbiamo pensato di mollare poi abbiamo deciso che volevamo continuare fino a quando abbiamo trovato quello che ci sembrava andasse bene. Ripeto non volevo attaccarti mi dispiace se l'hai vissuta in questo modo e ti chiedo scusa.

Salvire
07-03-2013, 18:06
Salve a tutti, scusate se continuo a chiedere, qualcuno è stato a Tula per la sentenza da luglio 2012 ad oggi? Per favore se ci siete stati o se sapete che altre coppie sono state chiamate per le sentenze ce lo potete fare sapere? Siamo in attesa di ripartire per la sentenza da luglio 2012, non capiamo se si continuano a svolgere le udienze o se è tutto bloccato nonostante ufficialmente non risultino blocchi. Neanche le altre coppie che noi conosciamo sono state chiamate. Qualcuno sa se al Tribunale di Tula in questi mesi si sono continuate a svolgere delle udienze con qualsiasi ente? Ringrazio tanto chi ci potrà dare notizie.
Ciao.

sogno
07-03-2013, 20:46
e infatti si torna al bandolo della matassa: dovete ancora trovare l'ente che per qualità vi rispecchia
ascoltandovi per conoscervi.
ci sono coppie che vanno in ente con una lista di cose da rispettare: voglio voglio voglio voglio
altre che si mettono a parlare, raccontano ,ascoltano e si aprono a questo mondo.
ci sono enti che non vi rispecchiano, forse dovete solo trovare quello che vi piace di più non escludendo nessun paese , magari... Partiamo da qua. Perchè Paeesi dell'est e basta?
coraggio, ce la farete.

paefra
07-03-2013, 22:28
Allora: ucraina no perchè sono troppo grandi, etiopia perchè sono rallentati, america latina ci vuole troppo tempo, est europa le schede sono pesanti. Scusa la brutalità ma pensavi che fosse una passeggiata? Un figlio ado arriva poi con il suo zainetto bello pesante con cui bisogna fare i conti anche se è arrivato subito, sano, e piccolo. Credimi non ti voglio attaccare so che è difficile ma si dovrebbe arrivare preparati a queste difficoltà.

Ciao Gigia, continuo a fare la difesa di Sara80, anche se non ne ha bisogno ed è chiaro che non la stai accusando. La mia esperienza è che la coppia deve informarsi su tutto e scegliere ente e, possibilmente, paese considerando tutti i fattori e le caratteristiche dei paesi, degli enti, del modo in cui lavorano. Noi, nella nostra seconda adozione, siamo stati "bloccati" dall'ente in un paese per 3 anni: a noi era diventato presto chiaro che i bambini che quel paese dava all'ente erano incompatibili con la nostra primogenitura e che non avremmo mai avuto un abbinamento, ma l'ente questa cosa non l'ha considerata e siamo rimasti lì ad aspettare (abbiamo chiamato anche la CAI, ma il nostro ente non aveva alcun timore della CAI...) fino a quando il paese si è bloccato e ci hanno dovuto spostare per forza. Per la terza adozione, abbiamo cambiato ente...
Va bene fidarsi dell'ente (e quando avevamo dato mandato ci fidavamo molto), ma nessuno più della coppia stessa ha a cuore l'esito dell'adozione, per cui informarsi e capire come girano le cose nei diversi paesi prima di dare mandato è importantissimo.
Paolo

gigia
08-03-2013, 09:13
A parte che io avevo detto anche altre cose oltre quello che hai estrapolato e comunque io non ho mai detto di fidarsi dell'ente e basta. L'ente che speravamo diventasse il nostro ci ha chiuso la porta in faccia con una telefonata la vigilia di natale come pensi che mi sia sentita? Ho detto ok basta mollo anche per i motivi che sara riporta (difficoltà di certi paesi, rallentamenti, età bambini ec ec.) Poi ho ripensato ad una frase che la giudice ci disse all'incontro in tribunale. Ci aveva chiesto le nostre disponibilità e noi candidi abbiamo risposto che temevamo i tempi biblici, le malattie gravi i rg insomma cose che temono tutti, anche sara. Sai cosa ci disse "ma cosa pensate che i bambini sono tutti figli di bancari e ingenieri? Voi non avete capito nulla dell'adozione e ci ha sbattuto fuori. Poi per fortuna l'idoneità è arrivata e dopo le varie porte in faccia ho capito che caspita se è dura, ed è dura ancora adesso che la mia bambina è a casa con noi. Informarsi è doveroso infatti ci sono 70 enti e moltissimi paesi prima o poi troveranno quello giusto. Quello che non condivido dei post di sara è definire la Russia un inferno e che le coppie che hanno adottato sono un po superficiali a dire che è difficile ma che poi tutto va bene; è difficile certo e voi che avete fatto 3 ado lo sapete benissimo però da qui all'inferno ce ne passa Tutto qui.

sara80
08-03-2013, 11:06
A parte che io avevo detto anche altre cose oltre quello che hai estrapolato e comunque io non ho mai detto di fidarsi dell'ente e basta. L'ente che speravamo diventasse il nostro ci ha chiuso la porta in faccia con una telefonata la vigilia di natale come pensi che mi sia sentita? Ho detto ok basta mollo anche per i motivi che sara riporta (difficoltà di certi paesi, rallentamenti, età bambini ec ec.) Poi ho ripensato ad una frase che la giudice ci disse all'incontro in tribunale. Ci aveva chiesto le nostre disponibilità e noi candidi abbiamo risposto che temevamo i tempi biblici, le malattie gravi i rg insomma cose che temono tutti, anche sara. Sai cosa ci disse "ma cosa pensate che i bambini sono tutti figli di bancari e ingenieri? Voi non avete capito nulla dell'adozione e ci ha sbattuto fuori. Poi per fortuna l'idoneità è arrivata e dopo le varie porte in faccia ho capito che caspita se è dura, ed è dura ancora adesso che la mia bambina è a casa con noi. Informarsi è doveroso infatti ci sono 70 enti e moltissimi paesi prima o poi troveranno quello giusto. Quello che non condivido dei post di sara è definire la Russia un inferno e che le coppie che hanno adottato sono un po superficiali a dire che è difficile ma che poi tutto va bene; è difficile certo e voi che avete fatto 3 ado lo sapete benissimo però da qui all'inferno ce ne passa Tutto qui.

Ciao volevo ancora una volta ringraziare Paolo e fare tanti auguri alla sua grande famiglia. Gigia lo so che tu non ce l’hai con me, però leggi sempre a modo tuo ciò che scrivo; ti rispondo anche se credo che chi legge questo forum non sia interessato affatto a questi “battibecchi”. Ma quando mai ho scritto che le coppie che hanno adottato sono un po’ superficiali a dire che è difficile ma che poi tutto va bene? Ho scritto che sui forum intervengono persone che sono ancora in attesa del bimbo oppure coppie che, pur tra mille difficoltà, lo hanno già avuto. Purtroppo la voce di coloro che hanno incontrato difficoltà tali da dover rinunciare per sempre non è presente, anche se forse leggere certe esperienze influenzerebbe negativamente molte coppie. Comunque credo che decisioni del genere siano così dolorose da non aver voglia di scrivere proprio nulla.
Mio marito ed io speriamo di trovare presto la “strada giusta” che ci porti verso il nostro bimbo.
Per ora c’è una novità, infatti la prossima settimana siamo convocati in Tribunale per un’adozione nazionale. Non siamo la sola coppia convocata ma cerchiamo di affrontare fiduciosi questa nuova esperienza.
Sara

Salvire
17-03-2013, 10:42
[QUOTE=sara80;120164]Ciao volevo ancora una volta ringraziare Paolo e fare tanti auguri alla sua grande famiglia. Gigia lo so che tu non ce l’hai con me, però leggi sempre a modo tuo ciò che scrivo; ti rispondo anche se credo che chi legge questo forum non sia interessato affatto a questi “battibecchi”. Ma quando mai ho scritto che le coppie che hanno adottato sono un po’ superficiali a dire che è difficile ma che poi tutto va bene? Ho scritto che sui forum intervengono persone che sono ancora in attesa del bimbo oppure coppie che, pur tra mille difficoltà, lo hanno già avuto. Purtroppo la voce di coloro che hanno incontrato difficoltà tali da dover rinunciare per sempre non è presente, anche se forse leggere certe esperienze influenzerebbe negativamente molte coppie. Comunque credo che decisioni del genere siano così dolorose da non aver voglia di scrivere proprio nulla.
Mio marito ed io speriamo di trovare presto la “strada giusta” che ci porti verso il nostro bimbo.
Per ora c’è una novità, infatti la prossima settimana siamo convocati in Tribunale per un’adozione nazionale. Non siamo la sola coppia convocata ma cerchiamo di affrontare fiduciosi questa nuova esperienza.
Sara[/
In bocca al lupo ragazzi, se siete l'unica coppia convocata avete buone possibilità! Fateci sapere! Anche una coppia di nostri amici hanno iniziato l'adozione nazionale un anno e mezzo dopo di noi e a gennaio avevano già il bambino, beati loro! Comunque l'importante è riuscire ad arrivare fino in fondo con coraggio e tanta, tanta pazienza.
Ciao Salvire

Debora ucraina
17-03-2013, 20:31
Mi sono spiegata male, l'Ucraina non ce l'hanno consigliata, perchè i bambini dati in adozione sono troppo grandi (questo è quello che ci hanno detto). Comunque proprio perchè ci sono problemi un po' in tutti i paesi ci si dovrebbe fermare un po' a pensare (gli enti per primi). Ovviamente nei forum scrivono persone che sono in attesa di dare mandato, come la sottoscritta, oppure persone che, con tutti i problemi che possono aver avuto durante il percorso adottivo, alla fine hanno portato a termine l'adozione. La voce e le esperienze di quelli che "non ce l'hanno fatta" e che hanno dovuto rinunciare (che, dalle statistiche della Commissione e dei vari tribunali, sono sempre di più) non è presente. Forse perchè non ne vogliono proprio più sapere di nulla.Ma i bambini "cosiddetti grandicelli"............non sono da buttare via, anche loro hanno bisogno di una rinascita!
Ma poi in fondo sono così grandi ? perchè c'è un abisso tra i bambini vissuti in istituto e quelli della stessa età qui in Italia.

Debora ucraina
17-03-2013, 20:33
Ok avevo capito che era un paese che avevate preso in considerazione. Allora: ucraina no perchè sono troppo grandi, etiopia perchè sono rallentati, america latina ci vuole troppo tempo, est europa le schede sono pesanti. Scusa la brutalità ma pensavi che fosse una passeggiata? Un figlio ado arriva poi con il suo zainetto bello pesante con cui bisogna fare i conti anche se è arrivato subito, sano, e piccolo. Credimi non ti voglio attaccare so che è difficile ma si dovrebbe arrivare preparati a queste difficoltà. Noi prima di presentare la disp. abbiamo fatto diversi incontri e corsi e ogni volta mio marito usciva distrutto dicendo" no io non ce la posso fare" poi il giorno dopo vedevano un piccolo spiraglio in fondo al nostro cuore e andavamo avanti. E' dura e infatti non tutti arrivano alla fine ma solo dentro di voi sapete se volete andare avanti. E poi non è vero che nei forum ci sono solo storie belle, ci sono anche racconti di ado dure, di Rg infiniti , è chiaro che chi ha mollato spesso vuole sono piegarsi su se stesso e stare un po in silenzio. Io ti faccio veramente tanti auguri perchè tu possa trovare la tua strada, qualunque sia.

Anche i figli bio non sono perfetti

sara80
19-03-2013, 08:59
[QUOTE=Salvire;121263]
In bocca al lupo ragazzi, se siete l'unica coppia convocata avete buone possibilità! Fateci sapere! Anche una coppia di nostri amici hanno iniziato l'adozione nazionale un anno e mezzo dopo di noi e a gennaio avevano già il bambino, beati loro! Comunque l'importante è riuscire ad arrivare fino in fondo con coraggio e tanta, tanta pazienza.
Ciao Salvire

Sì, è andata bene, anche se non eravamo l’unica coppia. Il rischio giuridico c’è ma non dovrebbe essere molto pericoloso perché si tratta solo di un nonno e noi siamo disponibili a far entrare anche il nonno biologico nella nostra grande famiglia (il Tribunale però ci ha detto che queste sono cose di cui non ci dobbiamo interessare e che non possiamo decidere). Siamo felicissimi, si tratta di una bimba bellissima di due anni e mezzo, i suoi genitori erano italiani ma è biondissima e con gli occhioni azzurri che sembra quasi russa! E’ una bambina stupenda, brava, affettuosa e, per ora, sta veramente bene nonostante le sue tristi vicende che l’hanno portata fino a noi. Cara Salvire spero che tu e tutte le altre mamme in attesa possiate essere altrettanto fortunate e che troviate la strada che vi porti verso la realizzazione di una famiglia serena e felice.
Sara

paefra
19-03-2013, 09:11
Sara, complimenti per la tua nuova famiglia, tua figlia era più vicina di quanto si potesse pensare.
Un saluto ed in bocca al lupo per tutto.

Francesca

gigia
20-03-2013, 10:19
Auguri a sara anche da parte mia.
Ho letto sul sito Cifa un articolo interessante che dovrebbe ridimensionare un po l'allarme sulle chiusure delle ado in russia per l'Italia. Sembra che ci siano ottime prospettive per nuove coppie.

Salvire
24-03-2013, 18:20
[QUOTE=Salvire;121263]
In bocca al lupo ragazzi, se siete l'unica coppia convocata avete buone possibilità! Fateci sapere! Anche una coppia di nostri amici hanno iniziato l'adozione nazionale un anno e mezzo dopo di noi e a gennaio avevano già il bambino, beati loro! Comunque l'importante è riuscire ad arrivare fino in fondo con coraggio e tanta, tanta pazienza.
Ciao Salvire

Sì, è andata bene, anche se non eravamo l’unica coppia. Il rischio giuridico c’è ma non dovrebbe essere molto pericoloso perché si tratta solo di un nonno e noi siamo disponibili a far entrare anche il nonno biologico nella nostra grande famiglia (il Tribunale però ci ha detto che queste sono cose di cui non ci dobbiamo interessare e che non possiamo decidere). Siamo felicissimi, si tratta di una bimba bellissima di due anni e mezzo, i suoi genitori erano italiani ma è biondissima e con gli occhioni azzurri che sembra quasi russa! E’ una bambina stupenda, brava, affettuosa e, per ora, sta veramente bene nonostante le sue tristi vicende che l’hanno portata fino a noi. Cara Salvire spero che tu e tutte le altre mamme in attesa possiate essere altrettanto fortunate e che troviate la strada che vi porti verso la realizzazione di una famiglia serena e felice.
Sara

Che bello, una bimba! Augurissimi alla nuova famiglia, da questo momento in poi la vostra bimba starà sempre meglio grazie al vostro infinito amore. Grazie della felice notizia. Un bacio a tutti voi.